Erba TiSana

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Alchimia Documenti Bellezza naturale - Il colore di cui faccio esperienza è a Quarr

Bellezza naturale - Il colore di cui faccio esperienza è a Quarr

E-mail Stampa PDF

Bellezza | Divino | Natura | Spirito

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Indice
Bellezza naturale
L'arte che inizia dall'infinito
Un ordine comune di memoria
Nella nostra epoca non concepiamo la bellezza
La luce del corpo è l'occhio
La trasformazione di coscienza
La transizione dalla divinità all'arte
L'immaginazione è la reale essenza della vita umana
Il primo principio di questa epoca è la realtà materiale
Il colore di cui faccio esperienza è a Quarr
Tutte le pagine


Il colore di cui faccio esperienza è a Quarr

quarr_nwHo iniziato con un mistero, Lascaux e vorrei terminare con un altro, Quarr. Non sono cattolico nè cristiano ma ogni anno io vado per alcuni giorni in un monastero benedettino sull'Isola di Wight, dove questi fogli sono stati scritti. Vado lì per un gran numero di ragioni ma principalmente per fare esperienza di qualcosa che posso trovare solo lì.
Chagall disse : nella nostra Vita c'è un solo colore che come sulla tavolozza del pittore provvede al significato dell'arte e della Vita. E' il colore dell'amore, io vedo in quel colore dell'arte tutte le qualità che ci permettono di accompagnarci in altri campi. E' il colore di cui faccio esperienza a Quarr.

Essa infatti mi è importante perché è la testimonianza di un modo di vivere che è l'opposto della riproduzione materialista della realtà, E se, come credo, nostro compito prioritario è riconoscere e sviluppare la spiritualità e reclamare il perduto mondo dello spirito o renderlo di nuovo fertile per la sua coltivazione, allora Quarr può essere uno dei luoghi adatti nel mondo occidentale dove possiamo ancora scoprire l'integrità dell'essere.
La religione di Vita deve sprigionarsi non da proposizioni o astratte speculazioni, come i sistemi dottrinali, ma dalla immediata ed immaginativa percezione di amore bellezza e mistero.

Così Quarr è importante perché la compagnia degli uomini che vivono là ci danno una testimonianza  della loro Vita in  comunità con un carattere di peculiare armonia e responsabilità.
Ovviamente non sono gli unici, ultimamente ho scoperto la stessa integrità nello Zen Center di S. Francisco dove parecchie centinaia di giovani uomini e donne hanno creato un ambiente non solo per l'assistenza  dello spirito, ma per una più grande armonia, che include le immediate vicinanze stesse della città. Anche qui lo spirito è soffiato sulla materialità del mondo moderno, producendo cibo, tende e manufatti magistrali ritratto della migliore e più determinante conversione.

L'arte non esiste, la dimensione estetica è integrale, l'educazione non esiste, essa cresce naturalmente da una passione per l'eccellenza e l'ordine che è mantenuta ai giovani da vecchi che essi rispettano ed amano. Il lavoro non esiste, è una parte essenziale della pratica, una via per realizzare la natura e le necessità dell'esistenza sociale ed ambientale.
E' difficile convogliare le qualità di una comunità in cui l'intera natura degli esseri umani e le loro capacità possono essere fuse insieme.

quarr_004_nwMa a Quarr e nel lavoro quotidiano del Zen Center, ogni giorno lavora la venerazione della Vita, il senso di un gruppo di uomini tutti-di-un-pezzo, allora questo può portare alla rivelazione di un ordine umano che mette insieme armoniosamente le varie concezioni della cultura.. Essi dimostrano che una Vita integra è un ideale ottenibile.

Intanto dobbiamo vivere in un mondo in cui la pressione su di noi è formidabile. Proiettati verso la bancarotta noi dobbiamo scoprire e riscoprire dolcemente ancora così tanto.
Dobbiamo riscoprire una Vita di significati e propositi, non più lontani dal nostro centro.
Dobbiamo scoprire l'importanza della creazione, l'atto immaginativo, senza il quale non possiamo essere umani. Dobbiamo riscoprire l'arte e la Vita come una unità, l'arte che è un atto, non un oggetto, un rituale, non una possessione.
Possiamo riscoprire che noi tutti possiamo svilupparci l'uno con l'altro in una rete connettiva di affinità amore e responsabilità.
Dobbiamo riscoprire l'unità di tutte le cose, cosa lo spirito muove in tutti gli esseri creati., Dio, bestie ed esseri umani e stelle e piante, che lo spirito senza materia  è meno  del suo opposto.
Niente di meno e niente più di questo sarà più difficile da realizzare.

** John Lane, pittore e scrittore, direttore artistico di Resurgence. Il suo libro più recente è "Timeless Simplicity"



Ultimo aggiornamento Sabato 12 Febbraio 2011 12:30  

Aggiungi commento

Ti ringraziamo per il commento che stai per lasciare.
Il tuo prezioso commento potrà essere pubblicato solo dopo l'approvazione del moderatore.


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ultimi Commenti

  • Il rooibos, the rosso
    Il Rooiboss è una grande opportunità per la dieta occidentale, riguardo alla Mel...
    31/08/12 10:34
    di Maurizio
  • Il rooibos, the rosso
    Per uso alimentare si usa come il the a senconda del gradimento come colazione e...
    31/08/12 10:30
    di Maurizio
  • Il rooibos, the rosso
    Tutto bene ... ma ... como devo prenderlo? Quantita e volte al giorno?
    31/07/12 14:12
    di Yomisma