Erba TiSana

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Alchimia Documenti La terapia dei Mantra

La terapia dei Mantra

E-mail Stampa PDF

Divino | Suono

Valutazione attuale: / 29
ScarsoOttimo 
Indice
La terapia dei Mantra
Preghiera per la prosperità al dio Ganesha
Guru Mantra
MAHA MRITYUNJAYA MANTRA
GAYATRI MANTRA
MANTRA PER IL SOLE
MANTRA PER LA LUNA
MANTRA PER MARTE
MANTRA PER VENERE
MANTRA PER MERCURIO
MANTRA PER GIOVE
MANTRA PER SATURNO
Tutte le pagine

mantra

Il Mantra serve per attraversare il mare della mente. Questa similitudine è molto azzeccata in quanto la mente proprio come il mare che in alcuni giorni è in burrasca mentre in altri è calmo.

 

In questo mare riusciamo a vedere solo gli strati superficiali e non il profondo dove in realtà sono nascoste le cause dei nostri mali, le paure, l’ansia, la brama. Il Mantra serve a controllare questi pensieri.

Il suono ha un enorme potere suggestionate della coscienza, in positivo ed in negativo. La maggior parte dei condizionamenti avviene tramite il suono, specie sotto forma di parole.

Quindi che siano parole o sia invece della musica, non vi è però nessuna altra funzione sensoriale con una simile capacità di condizionamento.

 

Un Mantra è una combinazione di sillabe soprannaturali che formano un nucleo di energia spirituale; il suo scopo è quello di fungere da magnete per attrarre le vibrazioni spirituali, o da lente per metterle a fuoco.

Secondo le Upanishad, le antiche scritture dell'India, la dimora originale del Mantra era l’Akasha, o etere primordiale, l'eterno e immutabile substrato dell'universo da cui l'universo stesso è stato creato nell'emettere il primo suono, Vach. (Un simile resoconto si può trovare nel Vangelo di San Giovanni: “All'inizio era il Verbo...”).

I Mantra esistevano all'interno di questo etere ed erano percepiti direttamente dagli antichi rishi, o veggenti, che li traducevano in una struttura udibile di parole, di ritmo e di melodia.

Il Mantra non è una preghiera. La radice 'man' della parola Mantra significa in sanscrito "pensare"; il suffisso 'tra' deriva invece da 'trai', che vuol dire "proteggere,, o liberare dal vincolo del samsara, o del mondo fenomenico". Di conseguenza la traduzione del termine Mantra è: "Il pensiero che libera e protegge".

 

I condizionamenti non sono altro che modelli di onde, di vibrazioni a cui abbiamo assuefatto la nostra mente; per cui per riprogrammare la mente ed eliminare i condizionamenti negativi sostituendoli con altri di maggior utilità e compatibili con il nostro benessere, dobbiamo usare lo strumento terapeutico di maggior risultato: il suono.

parole

  1. Le parole ed il suono sono i mezzi principali della comunicazione.

  2. Le parole che utilizziamo ci fanno aderire agli schemi psicologici prevalenti, ed ai doveri sociali (inconscio collettivo).

  3. Per mezzo delle parole le nostre menti si mettono in comunicazione, trasmettono e ricevono informazioni di ogni tipo.

  4. Tramite il suono si armonizzano e vengono controllati tutti i sensi fisici, gli elementi e le funzioni biologiche.

  5. Il suono è lo strumento per collegarci al mondo esterno, ma anche il mezzo per affrancarci da esso.

  6. Il suono controlla la nostra coscienza, la quale a sua volta lo utilizza per testare se stessa per mezzo dei suoni e dei contenuti delle parole utilizzate: la coscienza è una forma più rarefatta del suono che si struttura come spazio eterico (composto di etere) ordinato dal significato del pensiero.

  7. Non vi è nulla che la nostra coscienza non possa rappresentare per mezzo delle parole.

  8. La parola è il vero potere che la mente utilizza per manifestare se stessa; l’espressione dei diversi suoni dà Vita alle diverse attività della mente

    1. Vibrazioni sonore della Mente materiale

    2. Vibrazioni sonore della Mente astratta

    3. Vibrazioni sonore della Mente dei sentimenti

    4. Vibrazioni sonore della Mente spirituale

 

Tutti i condizionamenti che avvengono tramite le parole o i suoni sono delle specie di mantra.

Quando per ricordarci qualche cosa la ripetiamo più volte tramite una parola o una frase stiamo recitando un mantra, quindi la memorizzazione è una specie di mantra.

Quando ripetiamo e memorizziamo un’immagine o un pensiero di rancore, di malevolenza verso qualcuno, stiamo incarnando un mantra tenebroso, malvagio traumatizzante alla lunga per il nostro sistema vivente e per il nostro benessere.

La malattia che ne può scaturire deve essere curata certamente con sostanze viventi (piante, minerali, o animali) che ripristino l’armonia e l’equilibrio perché li posseggono loro stesse, ma soprattutto con suoni e parole curative perché impregnate di Amore, Saggezza, Compassione.

 



Ultimo aggiornamento Lunedì 28 Settembre 2009 10:33  

Ultimi Commenti

  • Il rooibos, the rosso
    Il Rooiboss è una grande opportunità per la dieta occidentale, riguardo alla Mel...
    31/08/12 10:34
    di Maurizio
  • Il rooibos, the rosso
    Per uso alimentare si usa come il the a senconda del gradimento come colazione e...
    31/08/12 10:30
    di Maurizio
  • Il rooibos, the rosso
    Tutto bene ... ma ... como devo prenderlo? Quantita e volte al giorno?
    31/07/12 14:12
    di Yomisma