Erba TiSana

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Prima lezione Fisiognomica

E-mail Stampa PDF

fisiognomica | lezione | registrazione

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Indice
Prima lezione Fisiognomica
Alcuni autori della fisiognomica
Fisiognomica elemento Aria
Fisiognomica elemento Fuoco
Fisiognomica elemento Terra
Fisiognomica elemento Acqua
Tutte le pagine

faces

I filosofi greci erano incuriositi dalle varietà dei volti umani e dei relativi caratteri.

 

REGISTRAZIONE DELLA PRIMA LEZIONE            
cliccare sulla freccia verde per ascoltare
* I parte

La fisiognomica secondo le culture antiche.

I filosofi greci erano incuriositi dalle varietà dei volti umani e dei relativi caratteri. Il viso era considerato come specchio dell’anima. E spesso si confrontavano i caratteri umani alle specie animali: c’erano l’uomo leonino, quello volpino, quello rapace.

visoChi ha il naso di coniglio vorrà dire che è codardo; chi ce l’ha d’aquila sarà d’animo grande; chi camuso è lussurioso come i cervi; chi ha il labbro superiore che sporge su quello inferiore è stupido come gli asini; chi ha le gengive sporgenti è litigioso come i cani…e così via.

Troviamo questi parallelismi esposti nello straordinario testo intitolato Fisiognomica, opera dagli antichi attribuita ad Aristotele in persona, e dai moderni invece ritenuta di mano di qualche suo allievo. Fronti alte e basse, costituzioni fisiche grossolane o esili, occhi piccoli o spalancati, labbra sottili o tumide, corpi gentili e ben proporzionati oppure tozzi e sgraziati: tutto partecipa di un vero e proprio sistema in cui, alla maniera greca, ciò che è bello è anche buono e ciò che è brutto è anche cattivo. E non si tratta di pregiudizi o di insensati paragoni.

Al contrario, percepiamo dei pareri espressi solo dopo l’osservazione e l’analisi comparativa delle diverse forme umane. Dietro c’era un’intera visione del mondo. Lo pseudo-Aristotele costruisce una vera scienza della fisionomia umana. Dell’aspetto, i Greci fecero una techne, un sapere: e il fisiognomo è colui che dallo sguardo comprende il pensiero; dalla conformazione fisica, dagli occhi, dalla fronte, dal naso trae gli elementi per capire la sostanza morale di chi gli sta di fronte.

Il Greco fa della tipologia fisica un’estetica e dell’estetica un’ideologia. E l’ideologia è la seguente: i caratteri umani sono differenziati nel corpo e nell’anima, da individuo a individuo ma, ancor più, da gruppo a gruppo, dato che si hanno i tipi dominanti che decidono il tipo fisico di un popolo e, con esso, il tipo psichico, culturale, morale. Come si vede, nulla a che fare con l’egualitarismo universale o con la globalizzazione multietnica…

La fisiognomica è qualcosa più di una scienza: è il dominio della realtà, che si esprime con tratti visibili. È la mistica dell’apparenza. La possibilità di conoscere l’anima attraverso i segni esteriori del volto e del corpo. Che non sono forma, ma sostanza.

Non sono intercambiabili, ma fissi. Ad ogni tipo umano corrispondono dei tratti esteriori, fisiognomici appunto. E ad ogni sistema di cultura corrispondono tratti comuni, un tipo, un profilo, alla fine una razza particolare. Con un’apparenza fisica e una natura psichica. E precisamente solo quelle.

fisionomia_nwDice la fisiognomica che la nostra faccia non appartiene soltanto a noi, ma al tipo umano a cui noi stessi apparteniamo. Tutti quelli come noi si somigliano e ognuno somiglia nel fisico a chi gli è simile nell’anima, nel carattere, nell’indole.

La natura ha creato tipi omogenei, e i tipi sono segnati dallo stigma: un marchio d’identità, anzi un marchio di qualità che si mostra all’occhio con sintomi inconfondibili. La scienza dei segni fissi è inalienabile come la natura dell’uomo. È dall’antichità che l’uomo ha imparato a verificare l’attinenza tra conformazione esteriore e qualità dell’anima, E che quindi studia le identità che accomunano e quelle che differenziano.

 

 

 


 

REGISTRAZIONE DELLA PRIMA LEZIONE             
cliccare sulla freccia verde per ascoltare * II parte

Alcuni autori della fisiognomica

La fisiognomica (detta anche fìsiognonomia, o fisiognomia, o fisiognomonomia) è nota fin dall'antichità, ma istituzionalizzata in un percorso proto-scientifico a partire dal XVI secolo. Fu fin dall'inizio un metodo per cogliere dalle forme del volto e dalle sue espressioni, il carattere e le tendenze interiori dell'uomo.

Partendo da una base empirica, diretta ad analizzare le personalità valutandone le connotazioni simboliche di tradizione esoterica ed astrologica, la fisiognomica in tempi più recenti è stata occasione per valutazioni introspettive, per conoscere i "moti dell'animo" che hanno attratto e affascinato artisti e scienziati in particolare a partire dal XVIII secolo. Si è assistito quindi ad una valutazione dei caratteri interiori, rivelati da quelli esteriori, che anticipò metodi e sistemi di indagine tipici della moderna psicoanalisi.

cardano_nwCardano

Un importante contributo alla ricerca sulla fisiognomica giunse nel XVI secolo da Gerolamo Cardano (1501-1576): medico e autore di pubblicazioni e trattati sui più diversi ambiti dello scibile. Esperto di astrologia e in odore di occultismo e magia nera, Cardano nel 1557 fu arrestato a Bologna dall'Inquisizione e costretto all'abiura de vehementi. Definitosi "magus, incantator, religioniis contemptor" nella Autobiografìa, Cardano pose all'interno della sua nutrita bibliografia anche un libro che in questa sede ci interessa particolarmente: “Metoposcopia libris tredecim, et octingentis faciei humanae eiconibus complexa”.

Della Porta

Un contributo fondamentale allo studio proto-scientifico della fisiognomica giunse da Giovan Battista Della Porta (1550-1615) che, pur non negando alcuni legami con la cultura magica, offrì un primo interessante momento di riflessione simbolica intorno al ruolo della raffigurazione umana.

Nella sua opera scientifica, "Magiae naturalis sive De miraculis rerum naturalium libri III" (1558), il Della Porta si proponeva di dimostrare, attraverso la magia, come fosse possibile scorgere delle oggettive analogie fra micro e macrocosmo, fra l'uomo e i fenomeni della natura, tra i vegetali e gli animali.

In questo libro è rinvenibile quella ricerca di corrispondenze tra l'uomo e gli altri esseri che sarà uno degli elementi trainanti del suo testo più emblematico, "De humana physiognomonia" (1586).

Francesco_BaconeBacone

Con Francesco Bacone (1561-1626) la fisiognomica entrava nell'ottica di un'analisi che non si fermava alla sola valutazione esteriore, ma diventava occasione per affondi psicologici: “Ci si dica anzitutto quali sono questi lineamenti corporali, determinandone anche il numero; poi come siano connessi e subordinati gli uni agli altri, affinché si possa esercitare una sapiente anatomia delle nature e delle anime; infine, che di quanto c'è di più segreto e di più nascosto nelle disposizioni degli uomini sia messo in piena luce, e che da tale conoscenza si possano trarre migliori precetti per la cura delle anime”.

Lavater

Nel suo "Della fisiognomica" è raccolto il testo di una conferenza che Lavater tenne nel 1772 presso la Società di Scienze naturali di Zurigo, che in seguito fu ulteriormente elaborato e completato con altri contributi, fino a raggiungere un corpus considerevole, quattro volumi intitolati: "Frammenti di fisiognomica".

Mentre, di certo in buona fede, Lavater non mancava di aggiungere: “Il fisignomono vero deve avere il carattere degli Apostoli e dei primi cristiani, che ricevettero nella Pentecoste il dono di conoscere gli spiriti e di leggere i pensieri nell'anima”.

Lichtenberg

Il lapidario commento di Georg Christoph Lichtenberg (1742-1799), docente di fìsica sperimentale a Gottinga, non lascia dubbi sugli atteggiamenti nei confronti delle tesi di Lavater, espressi da gran parte del mondo scientifico: “Se la fisiognomica diventerà un giorno quello che si aspetta Lavater, si impiccheranno i bambini prima che abbiano compiuto imprese che meritano la forca: vorrà dire che ogni anno si assisterà a un nuovo tipo di cresima generale: e sarà un autodafé fìsiognomico”.

messMesserschmidt

Verso la fine del XVIII secolo, accanto alle prese di posizione pro e contro la fisiognomica, sorte sulla scorta del dibattito aperto da Lavater, si inserì l'esperienza di Franz Xavier Messerschmidt (1736-1783): esperienza della quale non possediamo alcuna fonte, ma solo 64 misteriosi busti riproducenti contrazioni, smorfie di dolore e mimica che sembrerebbero anticipare le inquietanti fotografie di Duchenne de Boulogne.

Darwin

Tra la fine del Settecento e l'inizio dell'Ottocento, cioè nel punto in cui era forte l’anello di congiunzione tra l'Illuminismo e il Positivismo, la fisiognomica di Lavater e la patognomica di Lichtenberg, conobbero una sorta di evoluzione applicativa nella frenologia e nella mimica.

Sul piano scientifico la frenologia, la fisiognomica e la mimica trovarono alcuni sostenitori tra i cosiddetti alienisti, studiosi della malattia mentale e delle problematiche sociali ad essa collegate.

La mimica (che si avvale di espressioni passeggere a differenza della fìsiognomica che invece è determinata dai tratti persistenti) servì a Charles Darwin (1809-1882) per condurre i propri studi sull'espressione dei sentimenti nell'uomo e degli animali (1872), ricerca iscritta nel percorso teorico dell'evoluzione. Secondo Darwin, però, non era corretto credere che esistesse un meccanismo statico dell’espressione, ma un processo evolutivo determinante espressioni evolute in relazione alle necessità naturali.

Al di là dell'eco che incontrarono le teorie di Darwin sulla continuità fra tutte le razze umane, esplicitata con l'ausilio della fotografia, va segnalato che il mezzo adottato dallo studioso si rivelò comunque uno strumento essenziale per una reinterpretazione scientifica della tradizione fisiognomica e mimica, che in Italia fu ripresa da Mantegazza e da Lombroso, se pur con indirizzi e finalità diversi.



Tratto da ENCICLOPEDIE DELLE DISCIPLINE BIO-NATURALI DI Valerio Sanfo ed A.E.ME.TRA.


Fisiognomica elemento Aria
Prana: non è quello globale, ma appartiene ad una specifica parte del corpo situata tra le laringe e il diaframma; controlla il funzionamento di cuore e polmoni e tutte le attività della regione toracica come respirazione, deglutizione e circolazione del sangue. Questa manifestazione di prana è sperimentata in forma di particelle luminose che si muovono verso l’alto.
elemeto_ariaEnergia pranica.
Allo stesso modo, ogni organo è alimentato con energia mentale e pranica.
questo prana, è diviso in cinque aree principali o sub-prana.
Questi sono conosciuti come i pancha prana: prana, apana, samana, udana e vyana.
Il sapore amaro
raggruppa gli elementi acqua e aria asciugando l'eccesso di umidità. L'amaro, tipico della cicoria, è indicato per ridurre il fuoco digestivo eccessivo.
Il sapore astringente
(sapore simile agli spinaci o alla banana non matura) rappresenta l'energia della terra e dell'aria che leggermente fresca, rallenta la digestione.
I sapori rinfrescanti sono quelli composti da elementi freddi: l'amaro, l'astringente e il dolce.

Quindi possiamo riassumere:
L'umore Aria aumenta con i sapori amaro, astringente e piccante
Ed è pacificato dal salato, l'acido e il dolce.


CRISOBERILLO
MENTE: Potenzia le capacità strategiche e di programmazione dell'individuo e, al tempo stesso, promuove la consapevolezza e la comprensione delle strutture mentali, comportamentali e sociali.

LIVELLO FISICO: Rafforza le capacità di recupero dell'organismo. E indicato nelle malattie e nelle infiammazioni della regione toracica, oltre che nei disturbi epatici.
Impiego: È efficace solo se tenuto a contatto con il corpo. Non sono consigliate applicazioni prolungate. Il più delle volte sarà sufficiente tenere la pietra in mano per brevi periodi.

Equiseto
PROPRIETÀ:
-    diuretico
-    emostatico, astringente
-    rimineralizzante (ved. N.B. 4)
-    emopoietico (provoca la formazione di globuli rossi)
-    favorisce le regole
-    antidegenerativo
-    cicatrizzante (abate Kneipp) (la pianta fresca sarebbe più attiva).

INDICAZIONI:
Uso orale:
-    oligurie, idropisia
-    cisti, alcune infezioni renali
-    albuminuria
-    gotta
-    emorragie (emottisi, ematuresi, epistassi, ematurie, metrorragie) Cazin, H. Leclerc
-    alcune diarree
-    demineralizzazione (tubercolosi, rachitismo, tetano, astenia', fratture, lesioni ossee varie)
-    insufficienza delle regole
-    arteriosclerosi, ipertensione
-    artrosi
-    diabete
-    nervosismo
-    stati cancerosi.

Impatiens
IMPATIENS opposto a VERVAIN

Velocità di pensiero e d'azione.
Fare tutto senza ritardo né esitazione; è difficile essere pazienti con chi è lento perché si considera ciò una mera perdita di tempo.
Si preferisce lavorare da soli per poter andare al proprio ritmo.
Chiave d’interpretazione:
Impazienza, irritabilità, tensione, difficoltà di adattamento a lavorare con gli altri.

La Primavera
Le stagioni della crescita personale: primavera le grandi pulizie


Fisiognomica elemento Fuoco

arcimboldo_fuoco_nwPossiamo riconoscere la qualità dell'energia fuoco dalla parlantina    Parlare e ridere troppo e in modo stravagante o di aver difficoltà ad esprimere gioia o a parlare in modo chiaro, sono segnali di fuoco fuori armonia.

Il fuoco controlla la lingua
Il fuoco controlla la lingua e quindi il nostro modo di parlare. Il fuoco ci permette di produrre il suono della risata, quindi come, quando e quanto uno ride può essere un tipo di diagnosi per la condizione del cuore e dell'intestino tenue.

Il ritmo e coordinazione delle nostre azioni
Vai veloce e poi adagio, senza motivo particolare, o il tuo modo di parlare è incostante con grande pause alternate a fiumi di parole? E' probabile che il fuoco nel tuo corpo brucia, in modo poco costante.

La potenza del sangue
Hai la faccia rossa o pallida? Sotto le unghie c'è un bel po' di colore rosso o è pallido? Il colore rosso indica grande attività di energia fuoco mentre l'assenza di colore indica cattiva circolazione e debolezza.

Le cose ovvie: Ovviamente la pressione del sangue, alta o bassa, problemi di tachicardia, aritmia e altre anomalie del sistema circolatorio indicano che la propria energia fuoco ha bisogno di aiuto.



alimenti_fuoco_nw

Aiutiamola con menu che includano:

  1. Mais, quinoa e amaranto
  2. Cotture focose; come la saltatura per debolezza e pressione bassa o cotture che spengono un fuoco troppo alto con le verdure crude.
  3. Verdure a foglie larghe come le insalate oppure verdure dal gusto amaro come la trevisana.
  4. Piatti con l'alga nori sono molto buoni per tutti problemi di vasi sanguigni e accumuli di grassi o intasamenti.
  5. Prepariamo piatti e menù ricchi di colori, sapori e stimoli per l'energia più attiva del nostro corpo, tenendo presente che, se questa energia è troppo attiva, bisogna prestare attenzione al gusto troppo amaro (caffè) o salato e usare tante verdure.

Attività fisica
L'energia fuoco è aiutata anche dall'attività fisica, specie attività ritmata e costante, anche solo le passeggiate oppure la danza o girare in bici. Meno indicate sono le attività che si basano su scatti come il tennis, calcio o pallacanestro.

L'energia fuoco
Per migliorare l'energia fuoco l'ideale è una dieta ricca di cereali e verdure con pochissimi grassi (latticini, carne e uova).

RITROVA POTERE COL FUOCO
Il lavoro guidato con il fuoco solare di giorno e la pira di notte rafforzerà il tuo potere personale.

Eliodoro
SPIRITO: Il berillo rende perseveranti, efficienti e allo stesso tempo versatili, lungimiranti e gioiosi. Il berillo dorato e l'eliodoro hanno un effetto armonizzante, mentre la bixbite, dinamizzante.

PSICHE: Il berillo, soprattutto il berillo dorato, è efficace contro il nervosismo e le crisi emotive indotte da stress. La bixbite è utile nei casi di astenia.

MENTE: Tutte le varietà di berillo aiutano l'individuo a sentirsi più sicuro di sé. Lo fanno divenire cauto e consapevole della necessità di procedere con gradualità, facilitandogli la realizzazione dei suoi progetti.

FISICO: Svolge un'azione disintossicante, rivitalizzante e riequilibratice sul sistema nervoso vegetativo. Attenua la miopia e la presbiopia (meglio l'eliodoro a questo riguardo), così come i sintomi da stress.
Impiego: È opportuno tenerlo a contatto con il corpo, o utilizzarlo per la meditazione.

elemeto_fuocoBiancospino
Cronotropa negativa forte (definisce l'accelerazione della frequenza cardiaca)
Inotropa positiva (capacità del cuore di variare la forza di contrazione
Batmotropa negativa (aumenta nel cuore il grado di eccitabilità delle fibre)
Dromotropa negativa (influenza la velocità dell'impulso contrattile)
Vasodilatatrice
Ipotensiva
Diuretica leggera
Simpaticolitica
Sedativa del SNC e del simpatico
Spasmolitica del SNC e del simpatico
Biancospino
Sedativo cardiaco ad azione cronoregolatrice.
E' utile nella sindrome neurocardiaca per il suo tropismo elettivo per le arterie coronariche e per la regolazione della attività cardiaca
Provoca una migliore irrorazione coronarica, un rinforzo sistolico e la riduzione della frequenza cardiaca
I movimenti cardiaci vengono rallentati, tonifica il miocardio, ed esercita un'azione sedativa su tutte le algie precordiali le precordialgie.
L'azione capillaro-protettiva e antispasmodica è dovuta alla presenza dei glucosidi flavonici I rutoside e iperosisidei
In un soggetto ipoteso fa innalzare la pressione, in un soggetto iperteso fa diminuire, in modo dolce e progressivo. sia la pressione arteriosa sistolica che quella diastolica.

Vine
Vine opposto a Wild Rose
Capaci, sicuri di sé, certi della riuscita. Questa sicurezza porta alla convinzione che gli altri debbano seguirli e fare le cose come essi stessi le fanno. In caso di malattia dirige ugualmente i sottoposti. Questo tipo di persona può dimostrarsi molto utile nelle emergenze perché non perde la testa.
Chiave d’interpretazione: Volontà e tendenza al dominio. Grande ambizione spesso esagerata. Autoritarismo, egoismo, avidità.

L’Estate

Le stagioni della crescita personale: estate raccogliamo i frutti


Fisiognomica elemento Terra


elemeto_terraPossiamo riconoscere la qualità dell'energia terra dalla fame e dalla voglia di dolce    Se hai sempre fame, o difficoltà a rinunciare ad uno o più dei seguenti alimenti: caffè, alcool, prodotti da forno, spremute e tanta frutta cruda, zucchero, miele, cioccolata, bevande zuccherate, dolci di vario tipo, è probabile che l'energia terra sia fuori equilibrio.

Livelli di minor energia, soprattutto al pomeriggio
Chi soffre di alti e bassi di energia durante il giorno, con il momento peggiore al pomeriggio, tende ad avere sbalzi di glicemia dovuti dallo squilibrio dell'energia del pancreas. Se la condizione è molto accentuata, si ha la sensazione di svogliatezza verso l'ora di cena o rientrando a casa; non esattamente il modo migliore di godere la serata o preparare una cena completa. Tipicamente c'è anche la tendenza, oltre agli alti e bassi, ad avere vuoti di memoria.

Problemi del ciclo mestruale
Gli organi riproduttivi femminili sono controllati principalmente dall'energia terra e, problemi come dolori mestruali, flusso troppo abbondante e irregolarità nel ciclo, vanno visti, in gran parte, come energia terra.

Le cose ovvie
Chiaramente disturbi allo stomaco indicano un disturbo di energia terra; così come problemi di sistema immunitario (la milza è un organo terra ed è l'organo principale del sistema linfatico). Allergie, infezioni, influenze e raffreddori frequenti sono sintomi ovvi, ma anche brufoli e problemi della pelle.


Aiutiamola con menu che includano:
Miglio più volte alla settimana
Le verdure dolci come la zucca, carote, cipolle e cavolo preparati con cotture lunghe e lente.
I ceci utilizzati in piatti come stufati con cipolle e carote.
L'alga arame.
Dolci di buona qualità, fatti con malto o succo di frutta come dolcificante.

alimenti_terra_nwEvitiamo soprattutto:
Lo zucchero (incluso lo zucchero di canna) e il miele.
La frutta tropicale (troppo dolce)
La carne bianca. Si la carne bianca, che in realtà è più di colore giallo è quindi ha un'energia terra, ma un energia troppo intensa, che crea forti tensioni nel pancreas creando la voglia di dolce e cali di energia.

I cereali
Tutti i cereali integrali hanno un effetto benefico sull'energia terra, i cereali in generale possono essere considerati di energia terra.

DISINTOSSICA CON LA TERRA
Coccolati con bagni di argilla, rilassati coi massaggi, passeggia nel silenzio di un castagneto secolare. Il tuo organismo ne uscirà rigenerato. E in più ti offriamo ottimi pasti biologici, per sentirti davvero in salute e depurato.

Granato
granatoLIVELLO FISICO: Il granato rafforza il potere di rigenerazione dell'organismo. Elimina i blocchi energetici, stimola il metabolismo ed equilibra la composizione dei fluidi organici, in particolare del sangue. Stabilizza la circolazione e rafforza il sistema immunitario; facilita l'assimilazione delle sostanze nutritive da parte dell'intestino, ed accelera la guarigione di ferite interne ed esterne.
Impiego: Il granato può essere portato addosso come pietra decorativa montata su collane, bracciali e medaglioni. In alternativa, può venire direttamente applicato sulla regione del corpo che si desidera curare.

 

Polipodio
PROPRIETÀ:
-    lassativo blando (adatto ai bambini), agisce aumentando la secrezione biliare
-    colagogo
-    vermifugo
-    espettorante.
INDICAZIONI:
-    stipsi per insufficienza biliare
-    insufficienza epatica, ittero
-    gotta
-    bronchite cronica dei vecchi
-    tosse cronica.

terraWATER VIOLET
WATER VIOLET opposto a Mimulus

Per chi ama stare da solo; gente tranquilla intelligente, capace di fiducia nei propri mezzi, quasi totalmente libera dalle opinioni altrui; dotata di tranquillità e calma utile a chi li circonda.

Chiave d’interpretazione: Solitudine volontariamente cercata. Indipendenza, riservatezza. Orgoglio, senso di superiorità.

AGRIMONY
AGRIMONY opposto a Sweet Chestnut

Amanti della tranquillità a tal punto da essere disposti a molto pur di evitare contrasti. Anche se tormentati da qualcosa, nascondono le preoccupazioni dietro un'apparente allegria. C'è spesso abuso di alcool e di droghe come stimolo per sopportare le prove. Si è considerati degli ottimi amici.

Chiave d’interpretazione
: Orrore per i litigi, per le dispute, per le competizioni. Bisogno degli altri. Tormento nascosto.

L’Autunno: Le stagioni della crescita personale: Autunno “Prepariamoci al nuovo inizio


arcimboldo_acquaFisiognomica elemento Acqua
Possiamo riconoscere la qualità dell'energia acqua dalla voglia di fare e vitalità in generale    I reni e l'energia acqua sono le batterie del corpo, la sede della nostra vitalità. Quando quest'energia è forte ci sentiamo energici, e pieni di voglia di fare, mentre quando le batterie sono giù di tono ci sentiamo stanchi, in preda ad una stanchezza cronica.

Hai paura o coraggio?
L'energia acqua ci dà coraggio e ambizione, ci dà un senso di essere in grado di rispondere alle esigenze della Vita; quindi quando quest'energia è giù, facilmente si manifestano timidezza o paura. La persona con energia acqua bassa non tenta cose nuove e cerca di minimizzare i rischi in ogni circostanza, ovviamente questo si traduce in poca intraprendenza o ambizione.

L'energia e funzioni sessuali
L'acqua rappresenta il nostro rapporto con il passato con la materia genetica e con il desiderio di continuare la specie o di passare la nostra materia genetica. La voglia di riprodurre è una delle energie più forti nel nostro organismo e dimostra quanto sia forte l'energia acqua. Se quest'energia viene a mancare, dovremmo cercare di rafforzare l'energia nei reni.

Forze nelle gambe
Il meridiano dei reni corre dietro le gambe iniziando dalla pianta del piede, l'energia che sale attraverso questo meridiano, ci conferisce la voglia di andare avanti nella Vita e di camminare. Se la forza nelle gambe è scarsa, vuol dire che il meridiano è scarico. Gonfiori alle caviglie normalmente indicano problemi ai reni e alla vescica, così come i dolori alle ginocchia.

Le cose ovvie
Cistite frequente, orinazione eccessiva o problemi con la minzione, sono chiari problemi di energia acqua, come possono essere anche calcoli e dolori nella zona bassa della schiena.

alimenti_acqua_nwAiutiamola con menu che includano:
Legumi, in particolare azuki, ceci, lenticchie e fagioli neri.
Alghe in piccole quantità quasi tutti giorni.
Grano saraceno per chi soffre di debolezza.
Sale marino integrale del mediterraneo e condimenti come shoyu e miso.
Semi di sesamo, gomasio e olio di sesamo.


Altri fattori importanti per rafforzare i reni sono:
Un buon riposo e sonno profondo che permetta al corpo di ricaricarsi
Camminare e usare le gambe per stimolare il meridiano dei reni.
Stare caldi e coprirsi durante l'inverno, in particolare la zona dei reni e i piedi.
Utilizzare calze in fibre naturali, materiale sintetico sulle gambe blocca il flusso di energia nei reni.

PURIFICA CON L’ACQUA
Nella limpida acqua di fiume ritroverai il fluire dei sentimenti e l’espressione naturale delle emozioni, utilizzando il suo enorme potere di guarigione.

Bagni speciali:
- Cosa c’è di meglio di una vasca piena di acqua e profumate bolle? Chi ha la fortuna di avere la vasca da bagno può cogliere l’occasione per fare dei bagni, non solo rilassanti ma anche rinfrescanti, rigeneranti, purificanti. Si può unire all’effetto benefico del bagno, l’aroma terapia e la cromoterapia. Ecco alcuni esempi:
Purificante =  aggiungere un chilo di sale grosso nella vasca da bagno, il sale aiuta a togliere i dolori muscolari, dell’artrite, le negatività e lo stress.
Rilassante = aggiungere all’acqua del bagno petali di fiori, sali da bagno e bagnoschiuma profumato. In commercio si trovano moltissime profumazioni, la più usata per rilassarsi è la lavanda. Possiamo però mettere nella vasca la camomilla o il tiglio (vanno bene anche le bustine per le tisane). Vicino alla vasca possiamo accendere delle candele profumate, meglio se azzurre, viola, verdi, accendere incenso e mettere fiori freschi e della musica rilassante.
Rigenerante =  per questo bagno le profumazioni migliori sono menta e pino, dopo il bagno possiamo passare un velo di talco mentolato sulla nostra pelle. Possiamo utilizzare una musica ritmata che ci piace in modo particolare e possiamo sciacquarci con una rapida doccia fredda.
Romantico e sensuale =  Per questo bagno non possono mancare dei petali di rosa da mettere nell’acqua, un litro di latte e un po’ di miele. Candele profumate e una musica romantica. Usciremo dall’acqua con una pelle morbida e profumata, proprio come Cleopatra.

elemeto_acquaQUARZO RUTILATO (CAPELVENERE)
PSICHE: Rasserena l'animo e svolge un'azione antidepressiva. Libera dalle paure nascoste e represse e permette di supera gli stati di angoscia. Si rivela utile anche nei problemi sessuali causati da eccesso di tensione, come l'impotenza e l'eiaculazione precoce.
MENTE: Aiuta a vedere la Vita da un nuovo punto di vista, a sviluppare larghezza di vedute e a non farsi condizionare dagli eventi esterni.
LIVELLO FISICO: Ha un benefico effetto sulle difficoltà respiratorie e, particolarmente, sulle bronchiti croniche. Stimola la rigenerazione dei tessuti, il libero fluire dell'energia e i processi di crescita dell'organismo. Favorisce il portamento eretto.

CAPELVENERE
PROPRIETÀ:
-    tonicardiaco (rinforza e rallenta il cuore)
-    calmante dell'eretismo cardiaco
-    diuretico per la sua azione cardiaca (elimina soprattutto l'urea é i cloruri  azione analoga a quella della digitale e dello strofanto, ma più discreta - inoltre, non si accumula).
-    arteriosclerosi.
INDICAZIONI: (una delle cure migliori dell'insufficienza cardiaca e renale)
dolori precordiali, palpitazioni
-    tachicardia iposistolica
-    asma cardiaca
-    dispnea cardiaca
-    asistolia (insufficienza mitrale, miocardite, pericardite)
-    aritmia
-    nefriti croniche dei cardio-renali con minaccia d'uremia
-    alcune idropisie (per insufficienza renale)
-    obesita'

L’inverno Le stagioni della crescita personale: inverno il riposo che rigenera

Allegati:
Scarica questo file (Psicosomatica1.pdf)Psicosomatica1.pdf[Diapositive - Prima lezione]3817 Kb

Ultimo aggiornamento Domenica 25 Ottobre 2009 16:05  

Aggiungi commento

Ti ringraziamo per il commento che stai per lasciare.
Il tuo prezioso commento potrà essere pubblicato solo dopo l'approvazione del moderatore.


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ultimi Commenti

  • Il rooibos, the rosso
    Il Rooiboss è una grande opportunità per la dieta occidentale, riguardo alla Mel...
    31/08/12 10:34
    di Maurizio
  • Il rooibos, the rosso
    Per uso alimentare si usa come il the a senconda del gradimento come colazione e...
    31/08/12 10:30
    di Maurizio
  • Il rooibos, the rosso
    Tutto bene ... ma ... como devo prenderlo? Quantita e volte al giorno?
    31/07/12 14:12
    di Yomisma