La damiana

Lunedì 25 Febbraio 2013 12:28 Maurizio Ultime
Stampa

afrodisiaci | Bellezza | Energia vitale

Valutazione attuale: / 6
ScarsoOttimo 

 

La Damiana è un particolare stimolante, dagli effetti afrodisiaci. Da decenni é un rimedio a impotenza e frigidità, ansia da prestazione. 

DAMIANA: Turnera afrodisiaca

Famiglia: Turneraceae 
Genere: Turnera 
Specie: diffusa, aphrodisiaca 
Sinonimo: Turnera microphylla 
Altri nomi conosciuti: Damiana, damiane, oreganillo, the bourrique, Mexican damiana, Mexican holly, damiana de Guerrero 
Parti usate: rami, foglie. 

PRINCIPI ATTIVI

AZIONI PRINCIPALI

Oltre a migliorare funzioni e performance sessuali, agisce da tonico-stimolante generale, antidepressivo, migliora il tono dell'umore. Risulta particolarmente utile nei casi di frigidità di origine psicologica. Si impiegano le foglie i cui principi attivi sono costituiti da un olio essenziale, sostanze amare (damianina) e alcaloidi ad azione simile a quella del betasitosterolo al quale è dovuta l'azione stimolante sessuale. Stimola il desiderio, rassicura, rinforza, aiuta ad eliminare le paure ed i sensi di colpa. Il suo meccanismo d'azione, di tipo parasimpaticolitico, si esplica a livello del midollo sacrale e sul centro parasimpatico che regola l'erezione.

La DAMIANA  è tra le piante più importanti e sperimentate in occidente è classificata botanicamente come turnera diffusa o turnera afrodisiaca; è una pianta che cresce nel Centro America e particolarmente in Messico, veniva tradizionalmente usata quale energico stimolante sessuale sia per l’uomo che per la donna. La damiana è un piccolo arbusto con foglie ovoidali lisce verde pallido e con fiori gialli, ne veniva fatto un infuso che era bevuto 1 o 2 ore prima del rapporto sessuale onde assicurarsi più partecipazione nella donna e più vigore nell' uomo. La damiana contiene  0,5% circa di olio essenziale, 3,5 % di tannini,  14% di resina ed un principio amaro chiamato damianina, L' olio essenziale puro provoca uno stato di euforia e/o eccitazione che può spingersi fino a superare le 2 - 3 ore.  In occidente si adoperano in genere gli estratti o l' erba polverizzata.

L'estratto vegetale della Turnera aphrodisiaca, é un buon assistente per migliorare le prestazioni sessuali, é di sostegno al piacere e soddisfazione sessuale, e incoraggiamento al desiderio inespresso. Ha una funzione tonica, fortificante, energetica con effetti benefici all'umore. Ha azione salutare sostenendo l'erezione, la minzione, l'eiaculazione. La Turnera afrodisiaca, conosciuta anche con il nome di Damiana é ancora efficace nelle situazioni di apparente frigidità femminile. Accresce il desiderio, favorisce il piacere psicologico e fisico. Rafforza l'eccitazione sessuale producendo effetti vitalizzanti sensuali, di stimolo, sostiene il circolo dell'adrenalina. 

La Damiana è un toccasana specifico contro l’impotenza (maschile) e la frigidità (femminile) specie di origine psichica, anche da traumi psicologici. Il suo procedimento d'azione, inibisce l’azione del sistema parasimpatico, si sviluppa a livello del midollo spinale sacrale e sul centro parasimpatico che regola l'erezione maschile. Per i principi attivi contenuti, olio essenziale, resine e altre sostanze, la damiana viene consigliata come neurotonico e integratore rinvigorente energizzante e tonificante.

"La Damiana o Turnera Afrodisiaca, è stata considerata un afrodisiaco dai tempi antichissimi, specialmente dagli abitanti autentici di quello che oggi denominiamo il Messico e precedentemente l' impero Azteca e Maya. 
La reputazione di questa erba come afrodisiaco si deve massimamente all'effetto di accumulo nell’apparato urinario, nervoso e genitale: produce contrazione nell'apparato urinario; agisce sulla sua innervazione dei nervi in produce una maggiore eliminazione delle tossine attraverso il sistema urogenitale. La Turnera Afrodisiaca è un' erba di apprezzabile rinforzo nelle delle formule afrodisiache ed anche un delicato stimolante dell’accrescimento dell'energia vitale.
Rispetto ai suoi costituenti attivi, la maggior parte della attuale ricerca è stata indirizzata allo studio dell' olio essenziale della Turnera Afrodisiaca, il quale comprende numerose sostanze profumate anche se in piccola quantità, denominate terpeni. 
Tuttavia, non è stato dimostrato finora se l' olio essenziale è il principale responsabile energetico della Turnera, o solo uno dei tanti che questa erba contiene. Le foglie della Turnera Afrodisiaca inoltre contengono delle sostanze anti-microbiche come l'arbutina, alcuni alcaloidi, ed altri componenti altrettanto potenzialmente importanti. L’arbutina, potenzia con ulteriori proprietà utili l’organismo, come quelle diuretica e antisettica, soprattutto per quanto riguarda le vie urinarie. In tal modo la Damina diviene aiuto necessario per problemi quali incontinenza, infezioni e malattie a carico dei reni.

- Bradley PR, ed. - British Herbal Compendium, vol 1. Bournemouth, Dorset, UK: British Herbal Medicine Association, 1992, 71-2.

Come euforizzante, la sua azione si esprime nei casi di esaurimento psichico, quando serve un po’ d’aiuto per risollevarsi, grazie alla presenza di un alcaloide somigliante alla stricnina che gli conferisce la capacità di intervenire sul sistema nervoso.

La damiana contiene molte sostanze attive (ad es. flavonoidi, cianoglicosidi) e non tutte sono ancora state identificate. Sembra agire principalmente influenzando l'attività dell'ormone ossitocina e di alcune sostanze (“neurotrasmettitori”) che esplicano la loro attività a livello del sistema nervoso centrale. Alcuni studi condotti negli animali hanno mostrato un effetto ipoglicemizzante, ansiolitico, blandamente sedativo e analgesico degli estratti. Questo ormone (l’ossitocina) nell’uomo regola il volume dell’eiaculazione, la motilità degli spermatozoi,  il piacere sessuale e asseconda lo sviluppo di un legame emotivo e relazionale tra uomo e donna oltre che il sostegno dell’istinto parentale.

Per rendere l’uomo fedele pare basti un ormone.
Non si tratta quindi di questioni di carattere o dirittura morale, ma una mera questione fisiologica: a rendere il maschio resistente alle tentazioni della carne, anche se queste sono rappresentate da un femmina piuttosto attraente, è dunque un ormone. La presenza più o meno elevata di ossitocina nell’organismo pare renda infatti l’uomo più o meno resistente alle tentazioni.

L’espressione ''l’amore ti fa bella'' potrebbe oggi essere agevolmente modificata in ''l’amore fa bella la pelle''. Non è raro, infatti, osservare che quando ci si innamora la pelle diventa più luminosa, più splendente, più distesa. L’amore è, quindi, un alleato importante della pelle. Nessuna sorpresa, quindi che negli Stati Uniti si stia già propagando il cosiddetto ''farmaco dell’amore'', per alcuni noto anche come la pillola della fiducia o della serenità. Il principio attivo è: l’ossitocina

Inoltre, l’ossitocina sarebbe responsabile della capacita' di empatia e di comprensione dello stato d'animo altrui e di un migliore rapporto con se stessi e con gli altri con fenomeni di stima e autostima amplificati. Quindi non si tratterebbe soltanto di un agente biologico dell'innamoramento. Gia' nel 2006, in occasione dell'Annual Meeting dell'American College of Neuropsychopharmacology (ACNP), venne presentato uno studio dal quale risultava che l'ossitocina puo' avere effetti positivi significativi sul cervello di pazienti autistici adulti, in particolare sui comportamenti ripetitivi e sulla cognizione sociale. 

In altre parole, l’ossitocina sarebbe responsabile dello accrescimento dell’empatia, della tolleranza e della comprensione dello stato d'animo altrui come di un migliore rapporto con se stessi e con gli altri con manifestazioni aumentate di stima e autostima. Quindi non si tratterebbe soltanto di un mediatore biologico dell'innamoramento. Già nel 2006, in occasione dell'Annual Meeting dell'American College of Neuropsychopharmacology (ACNP), venne presentato uno studio dal quale risultava che l'ossitocina può avere esiti positivi importanti sul cervello di pazienti autistici adulti, in particolare sui comportamenti ripetitivi e sulla cognizione sociale. Ma anche sulla cognizione emozionale, per esempio, si sa che i pazienti autistici sono spesso incapaci di identificare o comprendere le emozioni dell'altro tramite l'espressione del volto e l'intonazione della voce.

La Damiana infine è una delle poche piante ad azione tonica e afrodisiaca che non ha particolari controindicazioni in caso di patologie cardiovascolari ma non è comunque possibile escludere tossicità ad altissimi dosaggi, dovuta alla presenza dei composti cianogenici e arbutina. E’ sempre bene tenere presente le interazioni e i possibili effetti collaterali derivanti dalle piante che spesso si associano alla Damiana nei composti reperibili in commercio.

Ultimo aggiornamento Lunedì 25 Febbraio 2013 12:45  
Joomla SEO powered by JoomSEF