PAPAVERO E ARTE

Sabato 19 Giugno 2021 19:11 Maurizio Ultime
Stampa
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Muoversi con il flusso del vento danzando come il Papavero

IL PAPAVERO

Pianta preziosa per la sua azione sul dolore. Ma è opportuno utilizzarla con misura.

PARTI UTILIZZATE: foglie, capsule (teste) prive di semi.

PRINCIPALI COSTITUENTI CONOSCIUTI: lattice che contiene una ventina di alcaloidi: morfina (10%), papaverina (1%), codeina (0,3%), narcotina, tebaina (0,15%), narceina (0,02%), papaverina, noscapina, tebaina, narcotina; ... e grassi, zucchero, resina, acidi lattico e acetico...

PROPRIETÀ:

-          sedativo del dolore

-          calmante (dopo una fase euforica e eccitante delle varie funzioni)

-          antispasmodico

-          ipnotico

-          eupneico, insufficienza respiratoria, enfisema

-          bechico sedativo della tosse

-          moderatore delle secrezioni intestinali, biliari, renali (antidiarroico).

INDICAZIONI:

-          tutti i dolori (spasmi viscerali, neoplasmi, nevralgie)

-          insonnie dovute al dolore o ansietà    

-          emottisi

-          diarree, dissenteria

-          affezioni polmonari.

CONTROINDICAZIONI:

-          stati infettivi (diminuisce le reazioni di difesa e ostacola l'eliminazione dei residui)

-          permeabilità renale incompleta

-          malattie, acute, sindromi congestive tubercolosi avanzata.

1. INTRODUZIONE

Papaver rhoaes L. è un'erba annuale comunemente coltivata in diverse altre parti del mondo compreso l'Iran [1]. I fiori sono di colore rosso con una Vita breve, dopo che i fiori sono sbocciati si forma una capsula [1]. La pianta cresce da 25 cm a 59 cm di altezza [1]. È stato usato come medicinale  da molto tempo. Nella medicina popolare iraniana, i i fiori della pianta sono usati per curare i disturbi gastrointestinali [1]. Nel moderno culinaria industriale, i fiori freschi o essiccati della pianta vengono utilizzati come ingredienti nelle preparazioni commestibili [2]. Studi farmacologici hanno dimostrato che l'estratto vegetale può avere efficaci proprietà depurative [3]. Le indagini hanno anche indicato che l'estratto PR possiede proprietà anti-ulcerigene [4]. Inoltre, l'analisi fitochimica ha rivelato che la pianta come estratto contiene diversi alcaloidi tra cui rhoeadine, acido readico, acido papaverico, reagenina e antociani [5-8]. Va detto che lo studio tossicologico di Soulimani  e collaboratori hanno rivelato che l'estratto vegetale non ha effetti tossici nei topi e, forse anche nell'uomo [9]. Nonostante gli studi che utilizzano gli effetti dell'estratto vegetale negli animali

cavie, tuttavia, nessuno studio di sperimentazione clinica è stato trovato. Qui, cerchiamo di sistematicamente rivedere la letteratura esistente sulle proprietà farmacologiche dell'estratto di PR.

1.1 Effetti dell'estratto idroalcolico di papaver rhoeas sulla locomozione

Gli studi sulla locomozione suggeriscono che l'attività locomotoria deriva dall'attività dei neuroni dopaminergici nell'area tegmentale ventrale, nucleo accumbens e striato dorsale [9]. Inoltre, diversi neurotrasmettitori tra cui acetilcolina [10] e glutammato [10] hanno dimostrato di influenzare la locomozione. È stato dimostrato che l'estratto di PR inibisce gli effetti della morfina sull'apparato locomotore [11], attività reattiva comportamentale [11] e  la disponibilità comportamentale [12]. Gli autori hanno postulato che l'estratto potrebbe avere qualcosa tra gli ingredienti con proprietà anti-dopaminergiche, anti-glutamatergiche o anticolinergiche che potrebbero interagire con questi neurotrasmettitori in varie regioni del sistema nervoso centrale. Questi studi hanno indicato che l'estratto, può interagire con le proprietà psicostimolanti della morfina sia negli animali che nell'uomo.

1.2 Induzione della dipendenza psicologica dall'estratto idroalcolico di Papaver rhoaes

La dipendenza psicologica è definita come il desiderio di un uso ripetuto di droghe abusate nonostante loro effetti collaterali negativi. La dipendenza psicologica è considerata la ragione principale di ricaduta nell'abuso di droghe [13]. Diversi modelli animali sono stati sviluppati per studiare questo fenomeno sia come condizionamento  che come autosomministrazione [14].

Gli studi che utilizzano il metodo della preferenza hanno rivelato che l'estratto idroalcolico PR non induce le conseguenze della morfina [15]. Tuttavia, è

interessante notare che l'estratto può inibire gli effetti della morfina [15]. Considerando i risultati di questi studi, è chiaro che l'estratto PR può essere usato come farmaco anti-euforico nell'uomo e suggeriamo come alcuni studi clinici in questo senso possono essere utili. Va notato che dal momento che le proprietà biologiche di diversi farmaci che danno abuso hanno mostrato somiglianze [13], gli effetti dell'estratto su altri droghe assuefanti come cocaina e nicotina possono essere simili alla morfina.

1.3 Antinocezione (antidolore) e effetti antinfiammatori dell'estratto di P. rhoaes

Il dolore è considerato una sensazione sgradevole che si verifica durante e/o dopo un danno tissutale [16]. Il sollievo dal dolore è oggetto di migliaia di indagini in tutto il mondo [16]. La ricerca per i farmaci antinocicettivi e antinfiammatori di origine vegetale ha una lunga storia.

Poiché PR appartiene al regno delle erbe che sono ben note per il loro effetto antinfiammatorio, è stato postulato che anche l'estratto di PR potrebbe possedere proprietà simili.

Gli esperimenti hanno dimostrato che l'estratto non solo inibisce entrambe le fasi del dolore del test della formalina, ma può anche inibire l'infiammazione indotta dalla formalina [17]. Questi effetti possono essere dovuti all’attività dell'estratto di PR sui sistemi oppioidi, glutammato e ossido nitrico [17]. Inoltre, PR estratto ha dimostrato di elevare la concentrazione plasmatica di corticosterone indicando che il

gli effetti antinfiammatori dell'estratto possono anche essere indiretti [17]. Considerando il fatto che L'estratto di PR non ha indotto dipendenza nei modelli animali [15], si può concludere che proprietà antidolorifica è di alto valore e ulteriori studi clinici in questo senso potrebbero essere ulteriormente utili, anzi potrebbero aprire una nuova linea di indagine nella gestione e nel sollievo del dolore.

1.4 Proprietà di miglioramento dello stress dell'estratto di P. rhoaes

Lo stress è uno stato mentale fisiologico, che colpisce il corpo, i pensieri, le emozioni, i sentimenti, il comportamento e la qualità della Vita [18]. Diversi ricercatori tra cui psicologi e psichiatri hanno lavorato per trovare metodi per superare gli effetti dello stress [18]. Tuttavia, di fronte allo stress, assicurarsi un miglioramento rimane ancora uno dei maggiori problemi [18]. La fitoterapia può servire come approccio terapeutico alternativo e promettente per gli effetti legati allo stress. Esperimenti con gli estratti da PR hanno mostrato che i topi dopo il trattamento con l'estratto erano in grado di tollerare lo stress intenso senza subire effetti collaterali come aumento del plasma, livelli di corticosterone, riduzione dell'assunzione di cibo e anoressia, suggerendo che l'estratto potrebbe

proteggere dagli effetti legati allo stress [19]. L'interessante proprietà dell'estratto PR per migliorare gli effetti dello stress può aiutare gli psicologi, gli psichiatri e altri operatori sanitari professionisti che si occupano di tensione fisica, nervosismo, inquietudine e anche miglioramento per lo stress farmacologico condizioni che rimangono tuttora difficili da trattare nella gestione della salute. Inoltre,

l'estrazione frazionata può aiutarci ulteriormente per una migliore comprensione dell'estratto in farmacognosia.

 

1.5 Effetti dell'estratto di papaver rhoaes sull'apprendimento e la memoria indotti dallo stress e nei deficit cognitivi.

È noto che lo stress causa compromissione dell'apprendimento e della memoria nell'uomo e negli animali cavia [20]. È stato ipotizzato che il corticosterone (ormone dello stress) venga rilasciato durante lo stress e nel colpisce i neuroni dell'ippocampo si lega al suo recettore situato sul corpo cellulare [21].

L'estratto di PR ha dimostrato di migliorare il deterioramento della memoria indotto dallo stress nei topi [22].

Tuttavia, l'estratto non ha ridotto il disturbo dell'apprendimento indotto dallo stress negli animali [23]. Come notato nella sezione precedente, l'estratto può essere utile per la gestione dello stress e per rimediare dai suoi effetti collaterali. Forse uno degli effetti collaterali più importanti dello stress cronico è il declino della memoria

che può estendersi fino all’incoscienza. Tuttavia, altre evenienze accadono incluso il decadimento del cervello [21]. Considerando il fatto che per lo stress gli ormoni in particolare il corticosterone, possono avere un ruolo in questo fenomeno [21], può essere ha concluso che l'estratto può essere una scelta eccellente per tutelare il cervello dallo stress, e permettere il recupero delle funzioni compromesse.

RICONOSCIMENTO

Questo lavoro è stato sostenuto da una sovvenzione del Neuroscience Research Center, Baqiyatallah Università di Scienze Mediche.

Gli autori sono Hassan Ghoshooni e Hedayat Sahraei.

INDICAZIONI EMOZIONALI

Muoversi con la corrente del vento ondeggiando, volteggiando con i piedi che sfiorano la terra. Doni del fiore:

forza, energia, passione, sicurezza, vitalità.

Capacità di assorbire il nutrimento terreno, dalla Madre Terra.

Radicamento, solidità.

Indicazioni:

insufficiente energia e vitalità, insicurezza, incertezza. Difficoltà a trovare coinvolgimento nelle cose della Vita. “Quando ondeggiate come il papavero al vento senza concretare nulla, l’essenza di papavero vi riporta alla costruzione delle qualità terrene necessarie, per attingere forza e passione da utilizzare nelle attività materiali come in quelle spirituali”.

Proprietà Terapeutiche Emozionali

Nei giorni splendenti, questi fiori vivacemente colorati ruotano la loro faccia per seguire il sole mentre percorre il cielo estivo. Questa fine sensibilità al calore e alla forza del sole è un contrassegno fisico del potere di recupero della salute di questa essenza di papavero: sorreggere il delicato dischiudersi della sensibilità e luminosità spirituale.

Questa essenza favorisce lo sviluppo spirituale, aiutandoci a stare dischiusi in modo solido alle qualità universali di ragione e conoscenza che sono presenti in modo innato in ciascuno di noi.

È utile per gli individui che hanno un alto livello di coscienza e sviluppo spirituale ma sono incerti a lasciare che la loro luce risplenda fuori nel mondo dove anche gli altri possano percepire. Questi fiori ci insegnano che avere in comune la nostra luce intrinseca con il mondo è uno dei modi più influenti per rafforzare la corrente dell’energia spirituale che scorre attraverso i nostri corpi.

Questa essenza è rilevante anche per coloro che sono imprigionati all’interno di situazioni tragiche e caotiche nella loro Vita, e che sentono di aver perso unione con le loro sorgenti di guida e sapienza superiore. In questa condizione, l’essenza di PR può essere usata per ricostituire un forte centro trascendente interiore che li assisterà a rintracciare la strada per tornare alla autenticità di ciò realmente sono.

REFERENCES

1. Zargari A. Medicinal plants. 4th ed., Tehran, Tehran University Press. 1994;231-234.

2. Schaffer S, Schmitt-Schillig S, Müller WE, Eckert GP. Antioxidant properties of

Mediterranean food plant extracts: Geographical differences. J Physiol Pharmacol.

2005;56(Suppl 1):115-24.

3. El SN, Karakaya S. Radical scavenging and iron-chelating activities of some greens

used as traditional dishes in Mediterranean diet. Int J Food Sci Nutr. 2004;55(1):67-74.

4. Gürbüz I, Ustün O, Yesilada E, Sezik E, Kutsal O. Anti-ulcerogenic activity of some

plants used as folk remedy in Turkey. J Ethnopharmacol. 2003;88(1):93-7.

5. El-Masry S, El-Ghazooly MG, Omar AA, Khafagy SM, Phillipson JD. Alkaloids from

Egyptian Papaver rhoeas. Planta Med. 1981;41(1):61-4.

6. Kalav YN, Sariyar G. Alkaloids from Turkish Papaver rhoeas. Planta Med.

1989;55(5):488.

7. Pfeifer S, Hanus V. On the alkaloids from Papaver rhoeas L. Pharmazie.

1965;20(6):394.

8. Winkler W, Awe W. On the structure of rhoeadine isomers isolated from Papaver

rhoeas. Arch Pharm. 1961;294:301-6.

9. Soulimani R, Younos C, Jarmouni-Idrissi S, Bousta D, Khalouki F, Laila A.Behavioral

and pharmaco-toxicological study of Papaver rhoeas L. in mice. Journal of

Ethnopharmacol. 2001;74:265–274.

10. Papeschi R. Dopamine, extrapyramidal system, and psychomotor function. Psychiatr

Neurol Neurochir. 1972;75(1):13-48.

11. Schmidt WJ, Bubser M, Hauber W. Behavioural pharmacology of glutamate in the

basal ganglia. J Neural Transm. 1992;38:65-89.

12. Sahraei H, Faghih- Monzavi Z, Fatemi SM, Pashaei-Rad S, Salimi SH, Kamalinejad

M. Effects of Papaver rhoeas extract on the acquisition and expression of morphine –

induced behavioral sensitization in mice. Phytother Res. 2006;20:737-41.

13. Sahraei H, Shams J, Faghi-Monzavi Z, et al. Effects of Papaver rhoaes extract on the

development and expression of tolerance to morphine-induced locomotor activity in

mice. Pharmaceutical Biol. 2007;45:475-480.

14. Koob GF. Drug of abuse: anatomy, pharmacology, and function of reward pathways.

Trends Pharmacol Sci. 1992;13:177–184.

15. Stolerman I. Drugs of abuse: Behavioral principles, methods and terms. Trends

Pharmacol Sci. 1992;13:170–176.

16. Sahraei H, Fatemi SM, Pashaei-Rad, Faghih- Monzavi Z, Salimi SH, Kamalinegad M.

Effect of papaver rhoeas extract on the acquisition and expression of morphineinduced

conditioned place preference in mice. J. Ethnopharmacol. 2006;103:420-4.

Annual Research & Review in Biology, 4(24): 4445-4449, 2014

4449

17. Millan MJ. The induction of pain: an integrative re¬view. ProgNeurobiol. 1999;57:1-

164.

18. Seed-Abadi S, Ranjbaran M, Jafari F, Najafi-Abedi A, Rahmani B, Esfandiari B, Delfan

B, Mojabi N, Ghahramani M, Sahraei H. Effects of Papaver rhoaes (L.) extract on

formalin-induced pain and inflammation in mice. Pak J Biol Sci. 2012;15:1041-1044.

19. McEwen BS. Brain on stress: How the social environmentgets under the skin. PNAS.

2012;109:17180-5.

20. Ranjbaran M, Mirzaei P, Lotfi F, Behzadi S, Sahraei H. Reduction of metabolic signs

of acute stress in male mice by papaver rhoaes hydro-alcoholic extract. Pak J Biol.

2013;16:1016-21.

21. McEwen BS, De Leon MJ, Lupien SJ, Meaney MJ. Corticosteroids, the aging brain

and cognition. TEM 1999;10:92-96.

22. Lupien SJ, Gaudreau S, Tchitwya BM, Maheu F, Sharma S, Nair NPV, Hauger RL,

McEwen BS, Meaney MJ. Stress-induced declarative memory impairment in healthy

elderly subjects: Relationship to cortisol reactivity. J Clin Endocrin Metabol.

1997;82:2070-2075.

23. Mirzaei P, Lotfi-Kashani F, Behzadi S, Sahraei H. Evaluation of the effects of Papaver

Rhoeas extract on learning, memory, corticosterone and anorexia in the uncontrolled

stress experienced mice. AZAD Islamic medical J. 2013;23:21-29.

 _______________________________ __________________________________________

Ultimo aggiornamento Sabato 26 Giugno 2021 15:31  
Joomla SEO powered by JoomSEF