Erba TiSana

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Sesta Lezione

E-mail Stampa PDF

fitoterapia | laboratorio | lezione

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Indice
Sesta Lezione
AFFEZIONI GENERALI:
AFFEZIONI BRONCO POLMONARI:
AFFEZIONI DELL’APPARATO CARDIOVASCOLARE
AFFEZIONI DELL'APPARATO DIGESTIVO:
AFFEZIONI OSTEO-ARTICOLARI:
AFFEZIONI GENITALI:
AFFEZIONI ALLERGICHE
AFFEZIONI URINARIE:
Tutte le pagine
khunrath

Entriamo in Laboratorio

In questa lezione ci impraticheremo nella preparazione dei GEMMODERIVATI, i rimedi ottenuti della gemme di opportune piante che stanno spuntando proprio in questa stagione primaverile.

Questa pratica di Laboratorio avviene dopo una attenta raccolta di gemme che abbiamo imparato a conoscere dal punto di vista botanico e dal punto di vista delle loro proprietà medicinali.

LE DISPENSE SI TROVANO ALL'ULTIMA PAGINA

 

Le tecniche di preparazione dei gemmoderivati.

Il procedimento di preparazione dei "Gemmoderivati" è minutamente descritto negli studi specifici delle Preparazioni Omeopatiche e Fitoterapiche.

 

raccolta

1) - RACCOLTA: le gemme, gli amenti o i germogli in genere ricchi di tessuti meristematici devono essere raccolti in primavera nelle prime ore del mattino e con una certa umidità atmosferica; le gemme vengono scelte proprio quando spuntano all'inizio della primavera, piuttosto recenti, possibilmente nel loro ecosistema naturale, lontane da strade, disinfestanti o altri inquinanti.

selezione

2) - PULITURA: i frammenti e i germogli selezionati per la loro freschezza e per la loro vitalità sono sottoposti appena raccolti a valutazione scrupolosa.

peso PESO: Bisogna una volta fatta la selezione determinarne la quantità pesando le gemme in modo da calcolarne le successive proporzioni

Triturazione e macerazione

triturazione

3) - TRITURAZIONE: la porzione di materia vegetale fresca che è già stata ripulita e scelta, viene sottoposta ad opportuna macinazione per facilitare l'operazione estrattiva da parte dei diluenti.

 

glicerina

5) - MACERAZIONE: il materiale colto da poco, mondato e triturato, viene quindi sottoposto a macerazione per 10 giorni in una soluzione di alcol a 90° e glicerina vegetale (1:1) la cui quantità è calcolata in modo da ottenere un macerato glicerinato con una proporzione di 1/20, al fine di ottenere in prodotto finale corrispondente a 20 volte il peso della sostanza vegetale raccolta.
Il totale viene scosso periodicamente quanto è necessario.

alcol Nella precedente immagine la determinazione della quantità di glicerina, e la stessa operazione in questa immagine, ripetuta per la quantità necessaria di alcool.

Decantazione e filtratura

filtratura

6) - DECANTAZIONE, FILTRAZIONE E SPREMITURA. A macerazione compiuta si decanta e quindi si filtra. Quanto rimane dopo la filtrazione viene ancora spremuto con un torchio che sviluppi una pressione sufficientemente vigorosa.

torchio

Si mescolano quindi quanto passato per il filtro al prodotto della torchiatura e si lascia riposare il tutto per altre 24 ore ed in fine si filtra nuovamente.

A questo punto si è ottenuto il MACERATO GLICERICO (M.G.) madre, da cui, con appropriata diluizione, si otterrà il prodotto finale.

 

Diluizione

macerazione

7) - DILUIZIONE. Il Macerato Glicerico madre viene ora allungato in proporzione di 1:10 con una nuova combinazione formata da acqua-alcol-glicerina preparata a parte e composta da 50 parti di in peso di glicerina, 30 parti di alcol e 20 parti di acqua depurata.

Si ottiene così un macerato alla prima diluizione decimale hahnemanniana (1 DH) che viene stabilito come M.G. 1 DH. Di regola il grado alcolico ottenuto dai gemmoderivati oscilla tra i 36-38°.

tintura-madre

8) - VERIFICHE. Il prodotto ultimato, prima di essere utilizzato deve ancora essere sottoposto a controlli opportuni per verificare e controllare il colore, l'aroma, il gusto, la consistenza, la gradazione alcolica ed eventuali impurità ancora presenti.

Utilizzo



Ultimo aggiornamento Giovedì 16 Aprile 2009 17:16  

Aggiungi commento

Ti ringraziamo per il commento che stai per lasciare.
Il tuo prezioso commento potrà essere pubblicato solo dopo l'approvazione del moderatore.


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ultimi Commenti

  • Il rooibos, the rosso
    Il Rooiboss è una grande opportunità per la dieta occidentale, riguardo alla Mel...
    31/08/12 10:34
    di Maurizio
  • Il rooibos, the rosso
    Per uso alimentare si usa come il the a senconda del gradimento come colazione e...
    31/08/12 10:30
    di Maurizio
  • Il rooibos, the rosso
    Tutto bene ... ma ... como devo prenderlo? Quantita e volte al giorno?
    31/07/12 14:12
    di Yomisma