Erba TiSana

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Notizie Ultime Aronia per la radioprotezione - Un radioprotettore efficace

Aronia per la radioprotezione - Un radioprotettore efficace

E-mail Stampa PDF

malattie | radioattività | radioprotezione

Valutazione attuale: / 6
ScarsoOttimo 
Indice
Aronia per la radioprotezione
Cosa ha di speciale la bacca aronia?
Vantaggi delle bacche di Aronia
Come possono essere consumate le bacche di Aronia
Buono a sapersi
Gli effetti protettivi degli antociani di Aronia
Un radioprotettore efficace
Tutte le pagine


Un radioprotettore efficace


Un radioprotettore efficace che può essere amministrato dopo l'esposizione alle radiazioni è necessario per prevenire le lesioni acute e di lunga durata.


Gli effetti radioprotettivi di alcuni estratti di piante sono già state segnalate, ad esempio, l'estratto di tè verde, Camellia sinensis ricco (-)-epigallocatechina gallato [iii] e la curcumina da Z Curcuma longa comunemente usati negli alimenti come agente colorante., [iv]

A lungo termine della somministrazione orale di (-)-epigallocatechina gallato, principale componente del tè verde, a topi ha prolungato significativamente la durata della Vita dopo l'irradiazione letale.

I livelli di 8 OHdG-Urinaria (un biomarker del danno al DNA) in ratti sono risultati significativamente aumentati dall'esposizione a dosi non letali di γ-radiazioni, la somministrazione di curcumina nella dieta per 3 giorni prima e / o 3 giorni dopo l'irradiazione riduce i livelli elevati. La valutazione della sua azione protettiva contro gli effetti a lungo termine ha rivelato che la curcumina ha ridotto significativamente l'incidenza di tumori mammari e dell'ipofisi.

Curcuma longa è un radioprotettore e potrebbe essere utile perché è relativamente non tossico.

Gli effetti radioprotettivi dei preparati vegetali sono stati accertati negli animali (topi e ratti). Rispetto a esperimenti di laboratorio, gli studi umani sono molto limitati.

Studi clinici sulla supplementazione di nutrienti (β-carotene, antiossidanti dalle foglie di Ginkgo biloba) sono stati segnalati in persone esposte alle radiazioni di Chernobyl. Nei pazienti da un area contaminata radiazioni vicino a Chernobyl [v]formazione di 8-OHdG in urotelio vescicale è stata indotta da esposizione a lungo termine per le radiazioni, come conseguenza di stress ossidativo. Tuttavia, i meccanismi di protezione dal cancro nei nutrienti alimentari che possono modulare le risposte radiazioni sono tutt'altro che chiare.

Studi clinici condotti su persone esposte a radiazioni durante il trattamento medico ha valutato l'effetto dei primi interventi sulla dieta da danni da radiazioni cronica. Poco si sa degli effetti di protezione degli antiossidanti sulla cancerogenesi se assunti in ritardo, quando il danno è stato avviato molti anni fa.

Uno studio molto interessante è stato pubblicato nel 2004 su fattori alimentari e la mortalità per cancro tra i sopravvissuti della bomba atomica. [vi] In un gruppo di 36.228 persone, che sono state esposte al bombardamento atomico di Hiroshima e Nagasaki nel 1945, si è studiata la loro dieta valutata nel 1980 . I soggetti per i quali le stime delle dosi di radiazioni sono state disponibili, sono stati seguiti per 20 anni riguardo la mortalità per cancro. Così, è stato esaminato l'effetto congiunto di assunzione di frutta e verdura e l'esposizione alle radiazioni sul rischio di morte per cancro. L'esposizione alle radiazioni di 1 Sievert (Sv) ha aumentato il rischio di morte per cancro da 48-49%. L'additivo joint-effetti hanno mostrato un minor rischio di cancro tra quelle esposte a 1 Sv che aveva una dieta ricca di verdure di frutta. La riduzione del rischio di cancro nelle persone esposte è passata dal 52% (effetto delle radiazioni da solo) al 32% (prodotto di entrata in vigore di grassi vegetali e radiazioni) o al 34% (prodotto di entrata in vigore di frutta e radiazione). In questo grande gruppo di sopravvissuti, un apporto giornaliero di frutta e verdura a vantaggio di coloro esposti a radiazioni nel ridurre il rischio di cancro, almeno nella stessa misura di quelli non esposti alle radiazioni.

 

 

.



Ultimo aggiornamento Domenica 24 Aprile 2011 20:11  

Aggiungi commento

Ti ringraziamo per il commento che stai per lasciare.
Il tuo prezioso commento potrà essere pubblicato solo dopo l'approvazione del moderatore.


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ultimi Commenti

  • Il rooibos, the rosso
    Il Rooiboss è una grande opportunità per la dieta occidentale, riguardo alla Mel...
    31/08/12 10:34
    di Maurizio
  • Il rooibos, the rosso
    Per uso alimentare si usa come il the a senconda del gradimento come colazione e...
    31/08/12 10:30
    di Maurizio
  • Il rooibos, the rosso
    Tutto bene ... ma ... como devo prenderlo? Quantita e volte al giorno?
    31/07/12 14:12
    di Yomisma

Sommario Erbario

  Erbario