Erba TiSana

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Notizie Ultime Artiglio del Diavolo

Artiglio del Diavolo

E-mail Stampa PDF

dolore | erboristeria | Sofferenza

Valutazione attuale: / 6
ScarsoOttimo 

Le persone che hanno assunto l’Artiglio del diavolo hanno avuto riduzione del dolore.

Harpagophytum procumbens: Artiglio del Diavolo

 

Artiglio del diavolo è stato usato per secoli dalle popolazioni che vivono nel Kalahari come pianta medicinale per il trattamento di una vasta gamma di malattie, dai disturbi del sistema digerente alle infezioni e piaghe. Gli estratti di radice contengono il glicoside iridoide, arpagoside, che è stato studiato per essere efficace nel trattamento della artrite reumatoide degenerativa, osteoartrite, tendiniti, infiammazioni renali e malattie cardiache. I tuberi vengono raccolti dalla popolazione locale, che è composta  spesso di comunità rurali povere dell'Africa meridionale, e venduto per l'esportazione. L’Artiglio del diavolo è ora ampiamente utilizzato in Occidente come una medicina erboristica per le sue proprietà anti-infiammatorie e analgesiche. Dal 2001, ad esempio, l’artiglio del diavolo rappresentato il 75% del numero totale delle prescrizioni per i reumatismi in Germania.

 

Artiglio del diavolo è dunque una pianta africana. Il suo nome botanico, Harpagophytum, significa "pianta uncino" dal greco.  Harpagophytum è usato nella medicina popolare contro "l’indurimento delle arterie" (aterosclerosi), l' artrite , la gotta, i dolori muscolari (mialgia), il mal di schiena, le tendiniti, i dolori muscolari toracici, gastro-intestinali (GI), di stomaco anche nel bruciore di stomaco, contro l febbre e mal di testa da emicrania. È utilizzato anche nella difficoltà di parto, nei disturbi mestruali, nei casi di reazioni allergiche, nella perdita di appetito e nelle malattie dei reni e della vescica.

Alcune persone usano l’artiglio del diavolo come cataplasma su lesioni cutanee e nei disturbi della pelle.

 

Le valutazioni di efficacia di Harpagophytum sono:

Sono stati fatti alcuni studi sull'uomo, che dimostrano come l'estratto secco titolato in arpagoside di questa pianta possa ridurre i dolori nel paziente artrosico, con un tasso di efficacia che varia dal 42 all'85% a seconda del tipo di artrosi e della gravità dei sintomi. Il periodo di tempo necessario per il manifestarsi dell'effetto è di circa 7-8 giorni, e raggiunge il massimo dopo circa 30 giorni, mantenendosi poi immodificato continuando la cura. Il dosaggio medio somministrato in questi studi oscillava da 600 a 1200 mg. di estratto secco titolato al giorno, per periodi compresi fra i 60 e i 90 giorni. 

Può essere efficace per ... Ridurre il dolore di artrite nota come artrosi. 

L’assunzione di artiglio del diavolo da solo o con altri anti-infiammatori non steroidei (FANS) sembra contribuire a ridurre il dolore associato con osteoartrite. Alcune sperimentazioni  suggeriscono che l’artiglio del diavolo funziona per migliorare il dolore nell’artrosi dell'anca e del ginocchio già dopo 16 settimane di trattamento. Alcune persone che assumono arpagofito sembrano essere in grado di ridurre la dose di FANS di cui hanno bisogno per alleviare il dolore. Questa prova viene da uno studio che ha utilizzato un prodotto specifico in polvere della radice artiglio diavolo contenente il 2% di arpagoside ingrediente principale dell’artiglio diavolo. Un altro studio specifico dell’estratto di artiglio diavolo con 60 mg / arpagoside ingrediente al giorno è stato utilizzato anche nel mal di schiena. 

Assunzione di artiglio del diavolo per via orale sembra ridurre il dolore con prove sufficienti per dichiararne l'efficacia anche nell’artrite reumatoide (AR). Le prime ricerche suggeriscono che l'assunzione di estratto di artiglio del diavolo per via orale non può migliorare la AR.

Si è visto che l’estratto acquoso di Artiglio inibisce la sintesi della prostaglandina E2 e dell’ Ossido nitrico inibendo l’aumento della COX2 stimolato dal lipopolisaccaride e l’espressione del RNA messaggero (mRNA) specifico per il gene inducibile Ossido Nitrico Sintetasi (iNOS). Questi risultati indicano che l’Artiglio possiede un’azione antiflogistica che si esplica mediante la soppressione della COX2.

 

L’artiglio del diavolo risulta efficace anche nei seguenti casi:

- Mal di stomaco.

- Perdita di appetito.

- Il colesterolo alto.

- La gotta .

- Dolore muscolare.

- Emicrania.

- Le lesioni cutanee e condizioni.

Altre condizioni.

 




Attività Sinergiche

Antinfiammatorio

Tilia E.

Fraxinus E.

Equisetum A.

Ribes N.

Salix A.

Erigeron C.

 

Antireumatico

Erigeron C.

Fraxinus E.

Urtica U.

Juniperus C.

Borago O.

 

Ipocolesterolizzante

Cynara S.

Taraxacum D.L.

Chrysanthellum A.

 

 

Usi fitoterapici dell’Artiglio del diavolo

 

Nell’ Atrosi: si somministra estratto secco 200 mg 2/3 volte al giorno

Nella Cefalea: si somministra estratto analcolico concentrato 30 gocce al bisogno.

Nelle Infiammazioni in genere: si somministra estratto secco in capsule  2/3 volte al giorno.

Nei Dolori muscolari: si somministra estratto analcolico concentrato o di T.M. (tintura madre) 40 gocce diluite in un poco d’acqua  2/3 volte al giorno

Nel Diabete: si somministra estratto secco 100 mg 2/3 volte al giorno oppure 3 tazze di infuso sempre 2/3 volte al giorno.

 

Effetti collaterali dell’artiglio del diavolo.

 

Interazioni farmacologiche:

- aumento della gastrolesività da FANS e cortisonici;

- possibile sommazione di effetti con farmaci ipotensivi ed ipoglicemizzanti;

- porpora in caso di assunzione contemporanea di Warfarin.

 

L'effetto collaterale più comune è la diarrea. Circa l'8% dei partecipanti a uno studio di ricerca ha sviluppato diarrea. Altri effetti indesiderati comprendono: nausea, vomito, dolori addominali, mal di testa, ronzio nelle orecchie, perdita di appetito e perdita del gusto. Può anche causare reazioni allergiche della pelle, problemi mestruali, e le variazioni della pressione sanguigna.

Tuttavia, sappiamo abbastanza circa l'uso sicuro di Artiglio del Diavolo, a lungo termine o applicato sulla pelle. 
Avvertenze e precauzioni speciali: Non usare durante la gravidanza. E 'anche meglio evitare di usare artiglio del diavolo durante l'allattamento. 

Diabete: l’artiglio del diavolo può abbassare i livelli di zucchero nel sangue. Quando viene utilizzato con farmaci antidiabetici può avvenire un ulteriore abbassamentodello zucchero nel sangue.  Potrebbe essere necessario che il medico curante debba aggiustare la dose di farmaci contro il diabete.

Calcoli biliari: artiglio del diavolo può aumentare la produzione di bile. Questo potrebbe essere un problema per le persone con calcoli biliari. Valutare con il medico l'uso di artiglio del diavolo.

Ulcera peptica: l’artiglio del diavolo può aumentare la produzione di acido nello stomaco, può influire sulle persone che soffrono di ulcere allo stomaco. Evitare l'uso di artiglio del diavolo.

 

 

L’artiglio del diavolo nei casi di gotta.

 

La gotta è una forma di artrite infiammatoria che provoca dolore improvviso e grave - spesso a carico del doto alluce, ma può influenzare anche altre articolazioni, come piedi, caviglie, ginocchia, mani, polsi, gomiti e, talvolta, i tessuti molli e tendini. Di solito colpisce una articolazione alla volta, ma se diviene cronica nel tempo, può manifestarsi su altre giunture.


Un attacco di gotta può durare da pochi giorni a più settimane, se non assistita. Un buon terapeuta di solito può risolvere rapidamente i sintomi della gotta in poco tempo. Con le dovute cure non dovrebbe manifestarsi un secondo attacco di gotta, mentre con le  cure non valide si ha un lungo periodo senza sintomi, che riappaiono improvvisamente come la prima volta.

La malattia colpisce gli uomini più spesso specie oltre i 30 anni. Anche le donne ne sono affette, anche se sono esposte a un rischio leggermente inferiore, gli attacchi di solito si verificano dopo la menopausa.

 

La Gotta è il risultato di una disfunzione chiamata iperuricemia, prodotta da un elevato livello di acido urico nel sangue. L’Acido urico si forma durante l’eliminazione delle tossine chiamate purine. Alcune persone producono un eccesso di acido urico per il proprio metabolismo difettoso, gli altri in seguito ad  errori nell’alimentazione.

Un attacco di gotta si verifica quando l'acido urico non viene eliminato e si concentra sotto forma di cristalli nel liquido sinoviale, fatto che provoca una dolorosa infiammazione con gonfiore articolare. Se la gotta non viene curata, questi cristalli possono formare un deposito nelle articolazioni colpite o nei tessuti circostanti.

Alcuni alimenti ricchi di purine come crostacei e frattaglie, mescolati con l'alcool possono aumentare i livelli di acido urico e scatenare la gotta. In realtà, molte persone riferiscono di un primo attacco specialmente dopo una notte di pesanti bevute.

Anche alcuni farmaci possono esserne la causa. I diuretici, che sono normalmente usati per abbassare la pressione sanguigna, stimolando la produzione di urina, possono anche ridurre la capacità dei reni di eliminare l'acido urico. Questo, fatto, può causare l’aumentodei livelli di acido urico nel sangue e generare la gotta. La gotta causata da diuretici può essere "sanata" con una semplice sistemazione del dosaggio. Altri attacchi di gotta possono essere innescati da condizioni di setticemia derivate da ferite e infezioni.

Harpagophytum è vantaggioso per eliminare la gotta grazie alla sua capacità di ridurre la concentrazione di acido urico specialmente perchè coadiuva il corpo nella sua depurazione dai rifiuti tossici. Un certo numero di studi hanno dimostrato che tale erba ha contribuito a ridurre il dolore nei pazienti con gotta. Questa erba è utilizzato da molto tempo per dare sollievo dal dolore procurato dalla gotta, ma anche fornisce sollievo alle persone che soffrono di artrite, artrite reumatoide e il mal di schiena.

 

Preparazioni  semplici di Artiglio del diavolo da preparare a casa

 

Infuso: si prendono le radici della pianta e si pongono in un cucchiaio fatto raso,  e si mettono in una tazza da tè e si versa acqua calda, coprire la tazza e lasciare riposare per 30 minuti, nei casi gravi anche qualche ora, filtrare bene con un colino, mettere un po’ di miele per dolcificare, e bere.

 

Decotto: si prendono due cucchiai rasi delle radici della pianta, e si mettono in mezzo litro di acqua fredda, quindi si fa bollire l’acqua piano piano per 20 minuti, poi si filtra bene col colino, dolcificare con miele e bere.

Attenzione prima di assumere l’Artiglio del diavolo consultare il proprio medico

 

 

Ultimo aggiornamento Domenica 02 Dicembre 2012 18:34  

Aggiungi commento

Ti ringraziamo per il commento che stai per lasciare.
Il tuo prezioso commento potrà essere pubblicato solo dopo l'approvazione del moderatore.


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ultimi Commenti

  • Il rooibos, the rosso
    Il Rooiboss è una grande opportunità per la dieta occidentale, riguardo alla Mel...
    31/08/12 10:34
    di Maurizio
  • Il rooibos, the rosso
    Per uso alimentare si usa come il the a senconda del gradimento come colazione e...
    31/08/12 10:30
    di Maurizio
  • Il rooibos, the rosso
    Tutto bene ... ma ... como devo prenderlo? Quantita e volte al giorno?
    31/07/12 14:12
    di Yomisma

Sommario Erbario

  Erbario