Erba TiSana

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Notizie Ultime Castagna più energia

Castagna più energia

E-mail Stampa PDF

albero | Alimenti | Energia vitale

Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Le castagne hanno spiccate proprietà energetiche, indicate per chi pratica sport...

da Antidotario Romano
latino, e volgare
tradotto da Ippolito Ceccarelli 1675

Castagna frutto notissimo d'un albero grande di frondi simile alla noce, copiosa in diverse selve, si eleggerà tal frutto d'albero insitato, e colto e perfettamente maturo.


da Il Tesoro della Sanità 
 Castor Durante, da Gualdo, Medico, & Cittadino Romano 1629

Castagne

Nomi.Lat. Castanea. Ital. Castagna. 
Qualità - La castagna tanto domestica quanto selvatica è calda nel primo grado & secca nel secondo, è constrettiva , & diseccantiva..
Scelta - Le migliori castagne sono le grosse, & però son migliori di tutti i marroni, & dopo che sono colti, se pur lungo tempo si conservano, si fanno più saporite, & più sani.
Giovamenti - Procurano il coito per esser ventose, danno grandissimo, & buon nutrimento, sanano i flussi, & pestate con mele, & sale, sanano il morbo del can rabbioso, quando si cuociono sulla brace, fermano il vomito. Nei luoghi dove nasce poco grano, si seccano su le gratiche al fumo, & poi si mondano, & se ne fa la farina, che supplisce per far pane; cotte le castagne sotto la cenere leggermente, & monde si cuocono il un tegame con olio, & sale, & poi aggiuntovi pepe, & succo d'aranzi servono per tartufi.
Nocumenti. - Mangiate abbondantemente nei cibi, fanno doler la testa, & stitticano il corpo, son dure da digerire, & generano ventosità, massime se si mangiano crude.
Rimedi. - Sono manco nocive se si arrostiscono sipra la brace, & sale, overo con molto zucchero, che così convengono a coleretici, come col mele a i flemmatici, le lesse sono migliori, che le arrostite nella padella sopra la fiamma; perchè dal quel fumo acquistano una qualità soffocante, ma prima si cuocono su la brege, & poi si seppelliscono sotto la cenere calda per un pezzo. Suono buone ne i tempi freddi a tutte l'etadi, & complessioni, pur che siano ben stagionate, ben cotte, & in poca quantità, & sopra si beva buon vino.

 

 

CASTAGNE

 

Alimento (100 grammi)

  Proteine

  Grassi

  Carboidrati
  disponibili

  Fibre

  Calorie

  Sodio

Castagne arrostite

  3,7 g

  2,4 g

  41,8 g

8,3 g

  193 Kcal

  0 mg

Castagne bollite

  2,5 g

  1,3 g

  26,1 g

5,4 g

  120 Kcal

  0 mg

Castagne fresche

  3,2 g

  1,8 g

  33,1 g

7,3 g

  153 Kcal

  9 mg

Castagne secche

  6 g

  3,4 g

  62 g

13,8 g

  287 Kcal

  17 mg

 

 

 

Proprietà nutritive delle castagne e dei marroni 

- tra la frutta secca, le castagne si distinguono per il loro basso contenuto di grassi (2,26%) e proteine (2,42%), bilanciato da un’ alta percentuale di carboidrati (45,54%), che comprendono anche un buon 8,1% di fibre su 100 g di frutti, circa il 21,32% del fabbisogno giornaliero (rda, o recommended daily amount).

  • 7

- le castagne sono abbastanza ricche di vitamine, soprattutto la vit.-c (che però si perde con la cottura) e quelle del gruppo-b, come evidenziato nella tabella, in mg/100 g di castagne. I valori tra parentesi sono le percentuali dell’ rda coperte da 100 g di castagne: 


VITAMINE Castagne non pelate
Quantità per porzione selezionata

Vitamina A, Retinolo attività equivalenti

1 RAE

0,11 % (RDA)

 

Retinolo

0 mcg

Vitamina C, acido ascorbico

43 mg

47,78 % (RDA)

Tiamina, vitamina B1

0.238 mg

19,83 % (RDA)

Riboflavina, vitamina B2

0.168 mg

12,92 % (RDA)

Niacina, vitamina B3 o PP

1.179 mg

7,37 % (RDA)

Acido pantotenico, vitamina B5

0.509 mg

10,18 % (RDA)

Piridossina, vitamina B6

0.376 mg

28,92 % (RDA)

Cobalamina o vitamina B12

0 mcg

0,00 % (RDA)

Folati, totali

62 mcg

15,50 % (RDA)

 

Folati alimentari

62 mcg

 

Folati alimentari equivalenti

62 mcg

 

Acido folico

0 mcg

8

- e’ notevole anche il contenuto di minerali delle castagne, con particolare riferimento al rame, al manganese e al ferro. La tabella che segue elenca questi minerali secondo lo stesso schema seguito adottato per le vitamine: 


MINERALI Castagne non pelate
Quantità per porzione selezionata

Calcio

27 mg

2,70 % (RDA)

Ferro

1.01 mg

12,63 % (RDA)

Fosforo

93 mg

13,29 % (RDA)

Magnesio

32 mg

7,62 % (RDA)

Manganese

0.952 mg

41,39 % (RDA)

Potassio

518 mg

11,02 % (RDA)

Rame

0.447 mg

44,70 % (RDA)

Sodio

3 mg

0,20 % (RDA)

Zinco

0.52 mg

4,73 % (RDA)

 

Le castagne sono prive di glutine e quindi sono indicate per l’alimentazione di quelle persone che soffrono di celiachia.
Essendo molto digeribili sono consigliate nei casi di inappetenza o di anemia ed essendo ricche di fibre, sono molto utili per favorire un corretto transito intestinale.
Essendo ricca di acido folico è molto consigliata nel caso in cui si aspetti un bambino, in quanto è in grado di combattere la formazione di gravi patologie neonatali, come la spina bifida.
Sono utili anche nei casi di stanchezza cronica e dopo una lunga malattia, grazie alla notevole presenza di sali minerali; il potassio è utile per rinforzare i muscoli, il fosforo serve per migliorare le facoltà cognitive e il magnesio agisce sulla rigenerazione del tessuto nervoso.

 

Utilizzi principali 

1-     Le castagne possono essere utilizzate nella preparazione di varie pietanze, oppure possono essere consumate direttamente, sia bollite in acqua e sale (ballotte o ballucci), sia cotte in apposite padelle forate (dette caldarroste, meno digeribili a causa delle inevitabili imperfezioni della cottura). 

2-     Vengono anche utilizzate per la preparazione di dolci, e confetture. La crema di castagne è un prodotto molto dolce, può essere consumata da sola insieme alla ricotta o allo yogurt, oppure per preparare dolci al cucchiaio, o come ripieno per le crepes (vedi "Come si fa: crepes o crespelle).

3-     Dalle castagne essicate si ricava la farina con cui poi si prepara il castagnaccio, le frittelle di castagne, crepes, mousse, polenta. La farina di castagne un tempo, si conservava in scrigni di legno che la proteggevano dall’aria e dalla luce, e serviva per fare la polenta, il castagnaccio (con pinoli, uvetta, scorza di arancio) e le frittelle che si mangiavano con la ricotta a colazione durante l’inverno per dare energia a chi lavorava fuori al freddo. 

4-     Esiste anche la birra alle castagne (Mondobirra.it).

5-     A colazione castagne cotte. Possono essere fatte al forno o bollite, l'importante è togliere la buccia che crea problemi di stitichezza e irrita l'intestino. Aiuteranno a combattere la stanchezza tipica d'inizio autunno perché sono ricche di magnesio e manganese.

6-     A tavola al posto del grano. La castagna si raccoglie proprio nel periodo in cui si semina il grano. E' ricca di amminoacidi, proteine e lipidi, sali, vitamine e può essere un gradevole sostituto del pane integrale. Si lega bene con verdure e ortaggi. E' invece sconsigliata l'associazione con frutta acida, proteine animali, pane, zucchero e vino (anche se l'abbinamento è classico) perché può scatenare fenomeni fermentativi.

7-     Durante il giorno qualche castagna cruda. Non è così usuale e non a tutti può piacere il sapore della castagna cruda, ma addensa la saliva e forma anticorpi per proteggere dai malanni stagionali, tonifica i muscoli, i nervi e le vene.

8-     A merenda un tè con le foglie. Le foglie del castagno vengono raccolte in aprile e maggio e possono essere usate come rimedio per la tosse di ottobre, perché sono sedative e danno sollievo. Basta mettere, in un litro di acqua bollente, una manciata di foglie essiccate, filtrare bene e bere l'infuso. "Potreste dolcificare con miele di castagno, ottimo per gli anemici perché, alle sostanze nutritive della castagna, aggiunge il ferro del miele",

9-     Quattro gocce di fiore, quattro volte al dì. Il fiore verde/giallo del castagno, che sboccia all'inizio dell'estate, secondo la fitoterapia di Bach aiuta a rinascere. Si chiama Sweet Chestnut ed è efficace, se ci si crede, soprattutto per restituire la speranza nei momenti di sconforto. "Amo definirlo il fiore dei genitori", dice Alessandro Tenchini dell'erboristeria "Tenchini" presso il centro commerciale Adamello, a Darfo e aggiunge: "Calma infatti le tensioni tipiche delle madri verso i figli, rilassa la mente e può essere abbinato al Red Chestnut, il castagno rosso, specifico per ridurre l'apprensione". Se ne possono usare quattro gocce, quattro volte al giorno.

10-Un bagno di ricci. Si può rinforzare lo scheletro e curare i reumatismi facendo bollire in due litri di acqua due manciate di foglie fresche di castagno e una decina di ricci, per venti minuti. Aggiungete il tutto nell'acqua della vasca, facendo questo bagno almeno due volta alla settimana.

11-Impacchi di polpa e corteccia. La polpa della castagna, cotta e setacciata , può essere applicata sulla pelle e ha un effetto emolliente, la corteccia dell'albero invece, incisa, staccata e fatta seccare (in primavera o in autunno, i periodi di riposo della pianta) ha un effetto astringente e decongestionante. "Basta preparare un Decotto con cinque grammi di corteccia essiccata in un decilitro di acqua e poi, con una spugna, fare degli impacchi sulla pelle",

12-Prima di dormire qualche gemma. Il rimedio: macerato di gemme di castagno, è ottenuto dai tessuti embrionali in crescita della pianta. E' utile per essere più energici e ricaricarsi nei periodi di stress.

 

L'estratto naturale delle foglie di castagno, è usato anche dall'industria cosmetica come antibatterico per combattere germi e batteri.

  • Contro la tosse bronchiale: far bollire per pochi minuti due cucchiai di foglie di castagno, in mezzo litro d'acqua. Lasciare in infusione per quindici minuti, filtrare, aggiungere miele di castagno (ottimo per l'anemia) e bere a sorsi durante la giornata.
  • Astringente e disinfettante della pelle e delle mucose: fare sciacqui, lavaggi, applicare compresse imbevute di infusi sulle parti interessate. Ottimi anche gli impacchi di Decotto di corteccia essiccata. 
  • Emolliente e schiarente: polpa della castagna, cotta e setacciata, e applicata direttamente sulla pelle. L'acqua di cottura delle bucce è si usa come dopo shampoo per esaltare i riflessi dorati dei capelli biondi. 
  • Contro i reumatismi: far bollire in due litri di acqua alcune manciate di foglie fresche e una ventina di ricci, per 30 minuti. Dopo aver lasciato riposare per almeno dieci minuti, filtrare e versare nell'acqua della vasca, facendo questo bagno almeno due volte la settimana. 
  • Antistress: macerato di gemme di castagno (da comprare in erboristeria). 
  • Rimedio omeopatico: le foglie del castagno servono per preparare il "Castanea Vesca", ottimo contro la tosse convulsa e per combattere la diarrea accompagnata da forti dolori addominali. 
  • Fiori di BachChestnut bud per chi tende a ripetere gli stessi errori, White chestnut per i pensieri fissi e ricorrenti, Sweet chestnut per la sensazione di disperazione totale,"la buia notte dell'anima".
  • Miele di Castagno  Sapore: intenso con retrogusto amaro. 
    Proprietà: favorisce la circolazione sanguigna, antispasmodico, astringente, disinfettante delle vie urinarie. 
    Consigliato per anziani e bambini.
  • 100 ricette con le castagne
  • Le birre di Castagne

Proverbi:

“Cavar le castagne dal fuoco con la zampa del gatto”
Far correre il rischio a qualcun altro, procurarsi un vantaggio un bene.

“Essere presi in castagno”
Cogliere qualcuno mentre compie qualcosa di sbagliato, che non dovrebbe fare

“Valer meno di una castagna secca”
Non valere niente. Qui si sottolinea lo scarso valore della castagna e del castagno, e quindi il suo rapporto legato ad una economia di sussistenza.

 

 

 

 

Allegati:
Accedi a questo URL (http://www.ecologiadellanutrizione.it/rubriche/schede/castagna.pdf)castagna.pdf[ ]76 Kb

Ultimo aggiornamento Lunedì 15 Agosto 2011 18:01  

Aggiungi commento

Ti ringraziamo per il commento che stai per lasciare.
Il tuo prezioso commento potrà essere pubblicato solo dopo l'approvazione del moderatore.


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ultimi Commenti

  • Il rooibos, the rosso
    Il Rooiboss è una grande opportunità per la dieta occidentale, riguardo alla Mel...
    31/08/12 10:34
    di Maurizio
  • Il rooibos, the rosso
    Per uso alimentare si usa come il the a senconda del gradimento come colazione e...
    31/08/12 10:30
    di Maurizio
  • Il rooibos, the rosso
    Tutto bene ... ma ... como devo prenderlo? Quantita e volte al giorno?
    31/07/12 14:12
    di Yomisma

Sommario Erbario

  Erbario