Erba TiSana

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Notizie Ultime INTESTINO ED EMOZIONI. Il "secondo cervello". PARTE 1

INTESTINO ED EMOZIONI. Il "secondo cervello". PARTE 1

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

L’intestino metabolizza emozioni e invia messaggi al “cervello principale”. Stress e ansia ne alterano il funzionamento, ma è vero anche il contrario: i disordini intestinali possono provocare variazioni dell’umore

 Chissà quante volte ci è capitato: l’ansia per un compito in classe o un importante appuntamento di lavoro, lo stress, l’apprensione per qualcuno che ci è caro, la rabbia per qualcosa che è andato storto ci hanno fatto correre al bagno, oppure hanno bloccato la nostra regolarità.
Questo processo si chiama somatizzazione: le forti emozioni “si scaricano” sugli organi che sono al di fuori del nostro controllo cosciente. Uno di questi è il delicatissimo intestino che, vittima delle sollecitazioni, dei pensieri, delle preoccupazioni o delle arrabbiature di tutti i giorni, si “iper-sensibilizza” e la sua muscolatura si contrae più intensamente del dovuto: di qui spasmi e scariche diarroiche, seguiti da periodi di stipsi e costipazione. Alcune persone lamentano anche difficoltà digestiva, pancia gonfia, meteorismo. E’ la sindrome del colon irritabile: l’intestino non è colpito da danni materiali, fisici, ma semplicemente non funziona a dovere. E a risentirne sono l’organismo in generale e la psiche.


Tutte le funzioni del corpo della mente e dello spirito si svolgono attorno al centro energetico dell'ombelico che fornisce l'energia: è la "batteria "o l' "accumulatore" che immagazzina e trasforma la nostra energia più potente; inoltre il centro dell'ombelico è il quartier generale del nostro corpo e del nostro spirito e regola tutte le funzioni metaboliche del corpo. Arriviamo ora al nocciolo della questione, ovvero alla stretta relazione che esiste fra cervello ed intestino tenue dove quest'ultimo digerisce le emozioni al pari del cibo.


Nella medicina cinese l'intestino tenue viene infatti chiamato il cervello addominale. Contrazioni differenti di questo intestino corrispondono ad emozioni non digerite che da energia negativa si traducono in vere e proprie tossine. Le Tossine che viaggiano nell'intestino sono ancora fuori del corpo, in quanto non penetrano le membrane del sistema digestivo.
Sono in procinto di essere eliminate. Ci sono tossine che non sono state digerite dai succhi gastrici in particelle piccole abbastanza da passare attraverso la membrana digestiva e penetrare nel sistema sanguigno. Quando l'intestino diviene troppo pieno di tossine la velocità della digestione si riduce e la funzione di assorbimento dell'intestino tenue viene pregiudicata. L'intestino diviene congestionato e non può esercitare le proprie funzioni fisiologiche ed anche se si mangia a sufficienza, si può essere mal nutriti.

EMOZIONI: INQUIETUDINE, AGITAZIONE, INTOLLERANZA, ANSIA
La somatizzazione a livello addominale di tensioni ed emozioni soprattutto negative è cosa ormai assai nota. In merito che cosa può aiutarci la saggezza Tao? Somatizzare vuol dire scaricare un contenuto psichico , generalmente negativo sul corpo e seguendo quanto è stato detto sull'energia è facile intuire che se siamo anche di poco in una situazione di non equilibrio o di debolezza, il contenuto di energia negativa attraverso le emozioni ci danneggia con tensioni e dolori. Gli antichi taoisti capirono, attraverso le meditazioni, che le emozioni avevano sede negli organi e queste emozioni potevano essere positive e negative a seconda della frequenza vibratoria dell'organo in sintonia o meno con l'energia dell'Universo.
Analizziamo, critichiamo, reagiamo spesso in maniera eccessiva a tutti gli stimoli esterni che, invece di essere compresi e opportunamente interpretati, schedati nella nostra psiche, finiscono con il generare irritabilità e intolleranza.

RIPARAZIONE CON ESSENZE FLOREALI:

  1. Faggio: aggressività mentale con atteggiamenti di durezza e intolleranza
  2. (Impatiens) IDEALISMO con IMPAZIENZA, con INTOLLERANZA (Beech)
  3. schiena TESA in chi è impaziente (Impatiens) TESA in chi è intollerante (Vine)
  4. Compulsività per cui non è possibile alcuna autodisciplina e si è intolleranti ai limiti e a quella imposta dall'esterno: CHESTNUT BUD, IMPATIENS, VINE
  5. YELLOW LESCHENAULTIA: Le persone che necessitano di questo rimedio sono impazienti, intolleranti e insensibili verso le persone che dialogano con loro, verso la comunicazione e le idee degli altri

Tutte le emozioni negative vengono espresse nell'intestino tenue da contrazioni:La rabbia legata all'organo del fegato colpisce contraendo il lato destro dell'intestino, la tristezza legata ai polmoni colpisce le parti laterali inferiori dell'intestino tenue; la paura legata ai reni colpisce le zone inferiori e più profonde, la preoccupazione in relazione con la milza colpisce il lato sinistro, astio e rancore derivanti dal cuore contraggono la parte superiore dell' addome sotto al diaframma.

RIPARAZIONE CON ESSENZE FLOREALI:

  1. CONTRAZIONI con rabbia sproporzionata alla CAUSA (Beech)
  2. a causa del CHIASSO (Clematis)
  3. come CONTRAZIONE interiore che non fa stare fermi (Cherry plum)

Tutte queste energie negative intossicano il nostro organismo. Con una particolare tecnica chiamata i Suoni degli Organi si possono pulire e riequilibrare queste "scariche negative" ma il lavoro deve essere quotidiano. Con le meditazioni associate agli organi si può prendere contatto con lo shen (spirito dell'organo) e riequilibrare la situazione come volessimo riappropriarci della virtù positiva gioia amore e compassione nel cuore, fiducia lealtà e disponibilità per la milza, coraggio e rettitudine per i polmoni, serenità e tranquillità nei reni, gentilezza e progettualità nel fegato.

RIPARAZIONE CON ESSENZE FLOREALI:

  1. PINE: La sostanza intossicante viene così ricercata come strumento di fuga da un’istanza morale tormentante.
  2. PURIFICAZIONE: delle energie su ogni piano; purificazione azione spirituale; Fior di Loto        
  3. PURIFICAZIONE: del corpo fisico, favorisce la fluidificazione da eccessi di muco; Gelsomino 
  4. PURIFICAZIONE: mentale, soprattutto se c'è sovreccitazione nervosa per forti stimoli o influssi spirituali; Lavanda   
  5. PURIFICAZIONE: per purificare il corpo e la mente; Melo, Crab Apple
  6. PURIFICAZIONE: rafforza e dà equilibrio durante il processo di purificazione; Prunus spinosus 

Purtroppo però spesso lo stile di Vita, la mancanza di costanza nel prenderci cura di sé e le situazioni emotive troppo pressanti, nonché i contenuti psichici negativi che da tempo ci portiamo con noi segnano la nostra struttura caratteriale e ci fanno trovare in stati emotivi cronicizzati. Un'altra tecnica molto semplice consiste nel sorriso interiore: ci si siede qualche momento con la schiena eretta ma senza tensioni si accenna sul volto un sorriso e si immagina di portare questo sorriso dentro all'addome grazie al respiro.

Si rimane in ascolto per tutto il tempo che ci può far piacere e poi si termina picchiettando le varie parti del corpo dalle gambe all'addome alle braccia alla testa per ridiscendere fino ai piedi in modo da stimolare la circolazione di questa nuova energia positiva che saremo riusciti a produrre nel corpo.

RIPARAZIONE CON ESSENZE FLOREALI:

  1. GENTIAN: Aiuta a ritrovare fiducia e sorriso.
  2. AGRIMONY: Vivo secondo il motto “Sorridere sempre”, anche se così non sono stato educato.
  3. ZINNIA: leggerezza fanciullesca del cuore; per liberarsi attraverso il sorriso.
  4. STAR OF BETHLEHEM : Resta spesso un falso sorriso sulle labbra, utile a camuffare il disagio interiore.
  5. MUSTARD: l’allegria, la vivacità del sole e il sorriso alla Vita.

 

 

La sindrome da colon irritabile

 

CHE COS'É?

E’ un disturbo funzionale dell’ intestino molto diffuso, tanto che si stima che ne soffra circa il 20% della popolazione occidentale, con prevalente incidenza nel sesso femminile. Tale disturbo è caratterizzato da dolore addominale diffuso, alterazione dell’alvo, gonfiore e distensione addominale. Nel linguaggio comune viene chiamato “colite” impropriamente, in quanto il suffisso -ite si riferisce specificamente a fenomeni di tipo infiammatorio.

QUALI SONO LE CAUSE?

Le ipotesi più accreditate configurano:

  1. un disturbo della motilità intestinale, dovuto ad una contrazione della muscolatura liscia, causato soprattutto dallo stress, ma anche da variazioni ormonali legate al ciclo mestruale o da pasti abbondanti ricchi in grassi.
  2. un’ aumentata sensibilità dolorifica a livello del Sistema Nervoso Centrale, anch’essa influenzata dallo stress e dall’ansia.
  3. la presenza di un’ eccessiva fermentazione intestinale con conseguente produzione di gas, secondaria ad abitudini alimentari scorrette (dieta troppo ricca in grassi o povera in fibra) o a vere e proprie intolleranze alimentari ( per es. al lattosio).

SINTOMI

1. dolore o fastidio addominale diffuso, spesso crampiforme, che generalmente si attenua con la defecazione.

2. alterazioni dell’alvo, quali diarrea e stipsi (spesso a periodi alterni), feci nastriformi o caprine.

3. gonfiore addominale con meteorismo, flatulenza, borborigmi e difficoltà digestive.

4. sforzo eccessivo per defecare o, al contrario, bisogno impellente di evacuare (soprattutto al mattino).

Chi soffre di colon irritabile va incontro a FASI ACUTE, caratterizzate dalla presenza dei sintomi descritti, alternate a FASI SILENTI, in cui la funzionalità intestinale è normale.
La fase acuta può essere favorita da situazioni stressanti come impegni scolastici, lavorativi, disagi personali, ansia e depressione.


[CONTINUA...]

Ultimo aggiornamento Domenica 08 Agosto 2021 20:11  

Aggiungi commento

Ti ringraziamo per il commento che stai per lasciare.
Il tuo prezioso commento potrà essere pubblicato solo dopo l'approvazione del moderatore.


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ultimi Commenti

  • Il rooibos, the rosso
    Il Rooiboss è una grande opportunità per la dieta occidentale, riguardo alla Mel...
    31/08/12 10:34
    di Maurizio
  • Il rooibos, the rosso
    Per uso alimentare si usa come il the a senconda del gradimento come colazione e...
    31/08/12 10:30
    di Maurizio
  • Il rooibos, the rosso
    Tutto bene ... ma ... como devo prenderlo? Quantita e volte al giorno?
    31/07/12 14:12
    di Yomisma

Sommario Erbario

  Erbario