Erba TiSana

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Notizie Ultime Resveratrolo e Pineale

Resveratrolo e Pineale

E-mail Stampa PDF

antiossidanti | pineale

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Le proprietà terapeutiche del succo di uva rossa (uva fragola) e del vino rosso sono da tempo conosciute e sono state esaltate dalla dieta mediterranea.

Le proprietà terapeutiche del succo di uva rossa (uva fragola) e del vino rosso sono da tempo conosciute e sono state esaltate dalla dieta mediterranea.
Alla base vi è la presenza dei polifenoli che hanno un effetto antiinfiammatorio, antiossidante sicuramente il  più vistoso nel vino rosso, rispetto ad altre bevande alcoliche o succhi di frutta.

Tra i componenti del vino uno dei più importanti è il resveratrolo (3,4',5-trihydroxy-trans-stilbene) possiede proprietà chemio protettive contro alcuni tipi di cancro tra cui quello della prostata poiché ferma la replicazione delle cellule tumorali affrettando la loro fine.

Inoltre il resveratrolo sostiene la produzione di ossido nitrico, blocca l’aggregazione piastrinica, accresce i livelli di HDL colesterolo contribuendo così al sostegno del cuore.
Come tutti i polifenoli il resveratrolo si trova per la maggior parte nelle bucce, nei raspi e nei vinaccioli dell’uva. È da qui che si può intuire il motivo per cui è il vino rosso a essere più ricco di sostanze benefiche per la salute. Le tecniche di vinificazione dei vini rossi prevedono, infatti, una fermentazione del mosto a contatto con le bucce. Al contrario, nei vini bianchi (molti prodotti anche da uve a bacca nera) le uve vengono pressate, diraspate e separate da bucce e raspi.
Il vino rosso contiene circa da 1,5 a 3,0 mg di resveratrolo per litro.

 

Cos'è il resveratrolo

Il resveratrolo appartiene alla famiglia di composti polifenolici ed è presente negli acini dell'uva, nel vino, in alcune bacche e semi oleosi (arachidi) e in particolari piante: in particolare nel Polygonum Cuspidatum; le radici di questo vegetale contengono un’elevatissima concentrazione di resveratrolo, in quantità anche 400 volte superiori rispetto a quelle dell’uva e del vino, altre due sostanze in cui questo polifenolo è presente. Il resveratrolo si trova inoltre nelle bacche, nelle arachidi e nei pinoli.  Per esempio, nella medicina tradizionale asiatica si utilizza la pianta Polygonum cuspidatum, particolarmente ricca di resveratrolo, per curare i disturbi al cuore e al fegato. Nell'uva è contenuto solo nella buccia, mentre il contenuto nel vino dipende dalla pianta della vite, dalla locazione geografica di coltivazione e dal tempo di fermentazione. Come conseguenza, il contenuto di resveratrolo dipende dal tipo di vino ed è maggiore nel vino rosso che in quello bianco o rosato.

 

Il resveratrolo è una sostanza prodotta da diverse specie vegetali che, grazie alle sue spiccate proprietà antiossidanti, contribuisce a proteggere il nostro organismo dalle patologie cardiovascolari e tumorali. Si riferisce addirittura della sua - presunta - capacità di aumentare la durata della Vita, supportata da evidenze scientifiche dimostrate da alcuni studi preliminari su vermi (C. elegans) e moscerini della frutta (D. melanogaster).

 

RESVERATROLO, MELATONINA E PINEALE

Oltre al resveratrolo il flavonoidi polifenolici,gli antociani, l’ubiquinone e la melatonina sembra abbiano(gli studi sono ancora in fase iniziale) effetti positivi nella terapia del glaucoma.

Questi componenti:  Resveratrolo, idrossitirosolo, melatonina sono tre dei numerosi composti bioattivi presenti nel vino. Resveratrolo e idrossitirosolo sono polifenoli. La melatonina, recentemente misurata e confermata nel vino, è un indolamina. Per loro strutture, concentrazioni, biodisponibilità, farmacocinetica sono risorse fondamentali per mantenere e incrementare  la salute. Il Resveratrolo sembra essere uno dei composti più lusinghieri per la sua bioattività, il vino è la fonte principale presente nella dieta. L’Idrossitirosolo, la cui fonte principale nella dieta è l'olio d'oliva è stato trovato anche nel vino rosso (specie da uva fragola) e vino bianco in quantità considerevoli. La melatonina è presente nel vino sebbene in basse quantità. Tuttavia, sia per la sua elevata bioattività e biodisponibilità è particolarmente interessante specie per la sua sinergia con il resveratrolo che ne compensa la minor quantità con la super attivazione. Essi come abbiamo detto evidenziano una attività antiossidante, cardioprotettiva, antitumorale, antidiabetica, con una copertura neuroprotettiva e antiaging. 

 

Resveratrolo e melatonina mostrano proprietà anti-invecchiamento e sostengono  la produzione di energia specifica del cervello, fondamentale è il suo ruolo a questo proposito a favore del della pineale che è fondamentale per la cura  della funzionalità ottimale del cervello e delle sue implicazioni spirituali.

 

Resveratrolo e capelli 
Recentemente sono stati studiati gli effetti dell’applicazione topica del resveratrolo: è stata evidenziata la capacità del resveratrolo di stimolare la proliferazione cellulare e la produzione di collagene da parte delle cellule con un miglioramento del tono della pelle e con un generale effetto antiaging. Il Polygonum è ritenuto una pianta sicura.

 

RESVERATROLO CONTRO L’ALZHEIMER?

Il morbo di Alzheimer è una delle più gravi forme di demenza senile: si tratta di una malattia neurodegenerativa che compromette la memoria e le capacità cognitive dei pazienti. I ricercatori del Centro di Ricerca contro l’Alzheimer di New York hanno fatto degli esperimenti in laboratorio per cercare di capire se il resveratrolo possa essere utile contro questa malattia. È stato notato che nelle cellule trattate con questa sostanza c’era una diminuzione di beta-amiloide, una delle proteine responsabili del male. Si aspettano quindi altri studi per confermare queste scoperte e fare del resveratrolo uno dei principi attivi per un farmaco contro l’Alzheimer.

 

IL RESVERATROLO CONTRO I TUMORI

È ormai noto che l’arma migliore per prevenire l’insorgere dei tumori è un’alimentazione varia, corretta ed equilibrata, abbinata ad un costante e moderato esercizio fisico. La dieta mediterranea, quella tipica dell’Italia e della Spagna, per intenderci, è sempre indicata come la migliore per garantirci salute e benessere. Una parte fondamentale della dieta è costituita dal vino, che andrebbe consumato ad ogni pasto nella misura di qualche bicchiere. Il vino infatti è molto importante perché contiene il resveratrolo, un polifenolo che tra le altre qualità è in grado di proteggere il nostro organismo da malattie cardiovascolari e tumorali, oltre ad essere utile nella prevenzione della sclerosi.
Dal sito dell’Istituto Superiore di Sanità: Tecnologie e Salute: Convegno “Resveratrolo e dintorni: prospettive terapeutiche future”.

 

IL RESVERATROLO: LA MOLECOLA CHE FA BENE ALLA PELLE

Fra i numerosi benefici del Resveratrolo ce n’è uno particolare che farà felici soprattutto le donne: pare infatti che questa molecole sia in grado di migliorare la qualità della pelle. Diversi studi hanno dimostrato che questa sostanza aiuta a ridonarle tono e lucidità, oltre a contrastare i segni dell’invecchiamento. Ciò è dovuto alla particolare combinazione tra l’azione antinfiammatoria del Resveratrolo e quella antiossidante.
La sua proprietà vaso rilassante, inoltre, fa sì che via un notevole miglioramento della microcircolazione sanguigna che coinvolge la cute: in questo modo si rivitalizza la pelle e la si rende più elastica.
Queste scoperte giustificano dunque l’utilizzo del resveratrolo in prodotti cosmetici protettivi ad applicazione topica.

RICETTE

Marmellata di uva fragola

Schiacciata con l'uva fragola

Confetture e mostrada di uva fragola

Sorbetto di uva fragola



 

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento Sabato 08 Settembre 2012 21:46  

Aggiungi commento

Ti ringraziamo per il commento che stai per lasciare.
Il tuo prezioso commento potrà essere pubblicato solo dopo l'approvazione del moderatore.


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ultimi Commenti

  • Il rooibos, the rosso
    Il Rooiboss è una grande opportunità per la dieta occidentale, riguardo alla Mel...
    31/08/12 10:34
    di Maurizio
  • Il rooibos, the rosso
    Per uso alimentare si usa come il the a senconda del gradimento come colazione e...
    31/08/12 10:30
    di Maurizio
  • Il rooibos, the rosso
    Tutto bene ... ma ... como devo prenderlo? Quantita e volte al giorno?
    31/07/12 14:12
    di Yomisma

Sommario Erbario

  Erbario