Erba TiSana

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home

Nux Vomica - Noce vomica in Omeopatia

E-mail Stampa PDF

fitoterapia | omeopatia | personalità

Valutazione attuale: / 23
ScarsoOttimo 
Indice
Nux Vomica
Azione medico farmacologica
Noce vomica in Fitoterapia
Memorizzazione della Noce vomica
Noce vomica in Omeopatia
Azione generale - Noce vomica
Sintomi mentali - Noce vomica
Nucleo emozionale - Nux vomica
Nux Vomica in Musica
Nux Vomica in Radionica
Tutte le pagine

Noce vomica in Omeopatia

Noce vomica (Loganiaceae) descrizione

rage2_tnAdatto a soggetti sottili, irritabili, premurosi, zelanti con capelli scuri e temperamento bilioso o sanguigno. Disposizione ad essere litigioso, dispettoso, risentito, vendicativo; nervoso e melanconico. Persone dissolute con disposizione all'irritabilità, al nervosismo; facili all'indigestione e alle emorroidi (soggetti con capelli chiari, occhi azzurri, Lob.).

« Nux è efficace, principalmente nelle persone di carattere ardente; di temperamento irritabile, impaziente; inclini alla collera, al rancore o all'inganno». - Hahnemann.

Ansietà con irritabilità e inclinazione a commettere il suicidio, ma con paura di morire.

Ipocondriaci: letterati, persone di studio che stanno troppo tempo in casa, soffrono per mancanza di esercizio fisico, con disturbi gastrici, addominali e stipsi; specialmente nei bevitori.

Ipersensibilità: alle impressioni esterne; al rumore, agli odori, alla luce, alla musica (Nux m.); disturbi e sofferenze di poco conto sono insopportabili (Cham.); ogni parola innocente lo offende (Ign.).

Persone che sono molto particolari, piene di cura, ma inclini a diventare facilmente eccitate o colleriche; irascibili e testarde.

nux2Cattivi effetti di: caffè, tabacco, stimolanti alcolici; cibi piccanti, con spezie, o stagionati; eccessi alimentari (Ant. e.); superlavoro mentale a lungo sostenuto; vita sedentaria; privazione di sonno (Coc., Col,ch., Nit. ac.); sostanze aromatiche o specialità farmaceutiche; sedendosi su un sedile freddo, specialmente nel tempo caldo.

Uno dei migliori rimedi con il quale iniziare il trattamento di casi che sono stati intossicati da miscugli, da amari, da farmaci vegetali, panacee o palliativi, specialmente aromatici o « specialità farmaceutiche fortemente attive », ma solo se i sintomi corrispondono.

Convulsioni, con coscienza (Strych.); < collera, emozioni, tatto, movimento, ect.

I dolori sono formicolanti, pungenti, forti, acuti, peggio con il movimento e con il contatto.

Tendenza a venire meno (Nux m., SuIph.); con gli odori; al mattino; dopo mangiato; dopo ogni doglie di parto.

Non riesce a trattenersi dal dormire, la sera mentre sta seduto a leggere, qualche ora prima di andare a letto, e si sveglia alle 3 o 4 a.m.; cade in un sonno pieno di sogni, all'alba, dal quale è duro uscirne, e poi si sente stanco e debole (il contrario, Puls.).

insonnia_tnCatarro: naso chiuso nei bambini (Am. e., Samb.); corizza, secca di notte, fluido di giorno; < in una stanza calda, > all'aria fredda; sedendo in luoghi freddi, su un gradino di marmo.

Eruttazioni: acide, amare; nausea e vomito ogni mattina con depressione dell'umore; dopo mangiato.

Nausea: costante; dopo mangiato; al mattino; con il fumo; e sente come: « se potessi solo vomitare potrei senz'altro stare subito meglio ».

Stomaco: peso, pressione, un ora o due dopo aver mangiato, come di una pietra (immediatamente dopo, Kali bi., Nux m.); pirosi, tensione, deve slacciare gli abiti; non può applicarsi mentalmente per due o tre ore dopo un pasto; sonnolenza dopo il pranzo; peggioramento con l'ansia, con l'inquietudine, con il brandy, con il caffè, con i farmaci, con le veglie notturne, con un esagerato modo di condurre la vita, etc.

Stipsi; con stimolo urgente e inefficace, con transito di piccole quantità di feci (nella parte alta dell'addome, Ign., Ver.); sensazione di non essersi completamente liberato.

Frequente stimolo ad evacuare; con ansietà, senza esito, > momentaneamente dopo l'evacuazione; al mattino dopo essersi alzato; dopo il lavoro mentale (inattività, mancanza di stimolo, Bry., Op., Sulph.).

Stipsi alternata a diarrea (Sulph., Ver.), in persone che hanno sempre preso lassativi.

insonnia2_tnMestruazioni: troppo in anticipo, abbondanti; di troppo lunga durata; o che perdurano ancora per parecchi giorni, con disturbi all'inizio e che persistono anche dopo; ogni due settimane; irregolari, mai nel tempo previsto; si arrestano e ricominciano di nuovo (Sulph.); durante e dopo, < dei vecchi sintomi.

Dolori del travaglio di parto: violenti, spasmodici; causano stimolo urgente di evacuare o di urinare; < nella regione dorsale; preferisce una camera calda.

Ernia strozzata, specialmente ombelicale.

Dolori di schiena: deve mettersi seduto sul letto o rigirarsi; lombaggine; per debolezza sessuale, dopo masturbazione.

Ripugnanza al freddo o all'aria fredda; ha brividi di freddo al più piccolo movimento; scoprendosi; deve stare coperto durante ogni stadio della febbre - brivido, calore o sudorazione.

Febbre: grande caldo; calore bruciante in tutto il corpo (Acon.), faccia rossa e calda (Bell.) eppure il malato non può muoversi o scoprirsi senza provare brividi.

Nux dovrebbe essere somministrato al momento di andare a riposare o, il che è meglio, parecchie ore prima di andare al letto; agisce meglio durante il riposo della mente e del corpo.

Aggravamento. - Al mattino; al risveglio delle 4 a.m.; con il lavoro mentale; dopo mangiato o dopo eccessi alimentari; con il tatto, con il rumore, con la collera, con le spezie, con i narcotici, con il tempo secco; all'aria fredda.

Miglioramento. - Di sera, durante il riposo; stando sdraiato, e con il tempo umido piovoso (Caust.).



Ultimo aggiornamento Sabato 22 Agosto 2009 17:00  

escort bayan muğla aydın escort bayan escort bayan anakkale balıkesir escort bayan escort tekirdağ bayan escort bayan gebze escort bayan mersin buca escort bayan edirne escort bayan