Erba TiSana

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Lezioni Erboristeria Fisiognomica in Erboristeria Quarta lezione Fisiognomica - L’ Alimentazione moderna è acidificante

Quarta lezione Fisiognomica - L’ Alimentazione moderna è acidificante

E-mail Stampa PDF

fisiognomica | lezione | registrazione

Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 
Indice
Quarta lezione Fisiognomica
Il cattivo funzionamento dell'intestino
Cosa si può fare per stare bene
Acidosi : cosa fare ?
L’ Alimentazione moderna è acidificante
Se la persona è in acidosi come si procede?
Tutte le pagine

L’ Alimentazione moderna è composta da alimenti acidificanti.

L’alimentazione moderna è pressoché acida, come vedremo dalla tabella allegata a fine articolo, gli alimenti alcalinizzanti o neutri sono
frutta, verdure e latte fermentato, yogurt. Poiché per varie ragioni si esclude il latte e latticini, ci troviamo di fronte ad un’ alimentazione quotidiana che porta dei residui acidi che con l’andar del tempo portano una persona in acidosi.

propriet_alimenti_nw

Che danni comporta  l’ acidosi al nostro corpo?

L'acidosi è uno stato pericoloso del nostro organismo: crea stanchezza, stati infiammatori nei tessuti, irritabilità del sistema nervoso, aumento delle tossine e quindi dei radicali liberi… Ma non è tanto un discorso di patologie quanto di
prevenzione di eventuali altre patologie che si possono creare in un ambiente troppo acido: artrosi, osteoporosi, cancro ecc.
Generalmente è sottovalutata, nonostante la gravità dei disturbi che può procurare. Il livello di acidità del nostro organismo va perciò tenuto sotto controllo.

Come controllare il nostro stato di acidosi

Il metodo migliore è il controllo dell'acidità delle urine, che può essere eseguito facilmente da chiunque. Basta procurarsi in  un misuratore del pH (cartina di tornasole): venduta sotto forma di stiks (striscioline) o di rotolini di carta speciale (più economici). Si misurano le seconde urine del mattino (le prime sono sicuramente acide) e almeno altre due volte al giorno, meglio prima dei pasti. Si fa la media delle rilevazioni. Bisogna ripetere questa misurazione per 7 giorni perché l’acidosi è molto variabile, dipende anche da come mangiamo la sera prima.

Basta staccare un pezzo di strisciolina dal rotolo e bagnarne la punta mentre si orina.
La parte bagnata cambia colore: sulla scala colorata riportata sulla confezione si può rilevare il numero relativo e segnarlo sulla scheda che preparerete.

A livello Naturopatico ed Erboristico consideriamo il valore del ph delle urine:

  • molto elevato (acidosi forte) da 5.5 in giù

  • nella media (acidosi media) da 5.5 a 6

  • buono da 6 in su ma non oltre 7

  • perfetto 6.5



Ultimo aggiornamento Lunedì 28 Dicembre 2009 11:53  

escort bayan muğla aydın escort bayan escort bayan anakkale balıkesir escort bayan escort tekirdağ bayan escort bayan gebze escort bayan mersin buca escort bayan edirne escort bayan