Erba TiSana

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Settima Lezione/2

E-mail Stampa PDF

corso | erboristeria | fitoterapia

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Indice
Settima Lezione/2
La Calcinazione
Diversi tipi di Olio
Elaborazione magnetica ed energetica
Impiego degli Oleoliti
Le zone energetiche e gli Oleoliti
Tutte le pagine

massaggio3

Preparazione di un Oleolito

Per fare un oleolito, una volta raccolta la parte che interessa della pianta, la si mette dentro un recipiente che potrebbe anche essere di vetro,

in modo che quando lo si espone ai raggi del sole possa percepire anche la luminosità e non solo le sostanze chimiche contenute.

olio_fiori_tnColte le parti della pianta che in quel momento interessano, si aggiunge l'olio alla pianta (con proporzioni variabili dal 30% al 45% di presenza della pianta) in un vaso chiuso ermeticamente, avendo cura che il livello dell'olio copra completamente la pianta e che vi sia un piccolo spazio per l'aria tra l'olio e il tappo. Il vaso di vetro con la sua miscela, viene esposto alla radiazione solare per la durata di una lunazione completa  avendo cura di ritirare il vaso durante la notte, per tenerlo lontano dai raggi lunari che sono sterilizzanti.

Dopo 28 giorni, l'olio viene filtrato dai residui della pianta i quali vanno torchiati a fondo, fino quasi a secchezza per quanto lo consente il residuo di olio, vengono posti in un recipiente di ghisa, messo a fuoco diretto e bruciato fino a che non si arrivi a cenere, il cui colore finale dipenderà dal contenuto dei minerali nella pianta.

 



Ultimo aggiornamento Lunedì 11 Maggio 2009 13:48  

escort bayan muğla aydın escort bayan escort bayan anakkale balıkesir escort bayan escort tekirdağ bayan escort bayan gebze escort bayan mersin buca escort bayan edirne escort bayan